Attualita'

La buona politica: una nobile arte che non può essere improvvisata

loading...

Napoli, 24 Agosto – Sento in giro tante persone che stanno riflettendo sull’andare a votare o meno. E’ un periodo, pandemia a parte, di disorientamento circa quelli che dovrebbero essere gli ideali (se ancora esistono) ed i paradigmi della politica italiana.

A mio avviso il popolo italiano, mettendo da parte quelle che sono, seppur poche perché giovane, ma comunque esperienze politiche ed anche le mie idee, ha ragione. C’è una mancanza sui territori di figure di partito e non, capaci di coinvolgere le persone (piazze a parte), riferendomi ai cittadini italiani che di politica non si interessano per scelta o perché davvero non la comprendono. Sia chiaro: non bisogna essere “tecnici” per fare della politica o per approcciarsi ad essa, ma avere idee, cuore e testa coerenti con quello che si fa.

 La mancata fruizione da parte della popolazione, specialmente della porzione giovanile della politica, è dettata dal fatto che ci troviamo nel “secolo delle distrazioni”. Riporto esempi a me vicini: molto spesso, quando mi trovo a parlare con quella parte di amici che non fa politica e non decide di interessarsi ad essa, mostrano noia nel leggere un quotidiano anche online, nel vedere un telegiornale, nel comprendere, o quantomeno provarci, le dinamiche del nostro Paese. Poi siamo tutti bravi a puntare il dito.

A tal proposito, sorge una domanda: se ci si arroga il diritto di dire che la politica non fa nulla per gli italiani, perché non si scende in campo cercando di essere “attori del cambiamento”, piuttosto che rintanarsi nel paesello a criticare questo o quel politico generalizzando in maniera sciocca ed errata?

Che ci credano o no gli italiani, c’è una porzione che grazie a Dio con il tempo sta diventando rilevante, di politici che davvero vogliono bene a questo Paese, che si fanno in quattro per rappresentarlo, a costo di andare anche contro i loro interessi. Purtroppo molti non sanno che non basta alzare la voce, anche nello stesso partito; ponendo caso che sono un onorevole di un partito X che ha 224 seggi di maggioranza alla camera, se sono solo io ad alzare la voce ed i miei colleghi di partito no, la mia istanza verrà ascoltata, ma il suo destino sarà l’archiviazione.

Ecco perché dai coordinamenti di partito cittadini, provinciali regionali e via discorrendo, deve partire un unico messaggio: unità sul programma, no disgregazione, sensibilizzazione giovanile. Solo così è possibile davvero creare una intesa forte che sia coerente e giusta nel portare avanti idee costruttive per il nostro Paese e fare della politica “l’arte del saper ben governare”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.