Comuni

CURIAMO L’AMBIENTE (E NOI)

loading...

Intervento di Adriano J. Spagnuolo Vigorita al seminario “Aprile Pro Ambiente – Nostra Madre Terra” 

Casavatore, 30 Aprile – Sono “Hard Times” (ossia “tempi duri”), direbbe il geniale Charles Dickens, la cui casa Londinese sorge in una via ove è possibile ammirare maestosi alberi dalle chiome verde sgargiante; ma, nonostante l’apparente tristezza che il periodo di pandemia ha ingenerato in ciascuno di noi, v’è chi naviga controcorrente, cercando di organizzare eventi capaci di infondere un’imparagonabile gioia: ritengo, perciò, doveroso ringraziare cordialmente il Sindaco di Casavatore, dott. Vito Marino, l’Assessore alla Pubblica Istruzione – oltreché mia fedelissima amica – Imma Calvano, la prof.ssa Vittoria Caso, Presidente dell’Associazione “Clarae Musae” e paladina della cultura – con cui ho intessuto da subito uno splendido rapporto di collaborazione e sincera amicizia -, nonché, ovviamente, le Istituzioni Scolastiche del territorio.

Non da ultimo, ringrazio cordialmente l’ingegner Raffaele Zocchi, il quale ha fornito una puntuale e comprensibile spiegazione dei vari problemi connessi con la crisi ambientale, illustrando altresì i possibili percorsi risolutivi. 

Marciapiedi brulicanti di mozziconi, campagne e letti fluviali adibiti a discariche, rifiuti urbani depositati ovunque e/o fuori orario: questa è la prova tangibile che, allo stato attuale, l’uomo di disinteressa quasi totalmente della salvaguardia del creato, dimenticandone la maestosità e la preziosità che lo caratterizza.

La condotta umana, spesso improntata al puro soddisfacimento degli interessi personali, dà luogo, com’è noto, ad una sfilza di conseguenze negative, tra cui l’effetto serra, il buco nell’ozono, l’inquinamento dell’acqua, e via discorrendo.

Ci si dimentica, tuttavia, che solo il pieno rispetto degli altri esseri viventi può assicurare un’esistenza tranquilla e pienamente salubre. 

San Francesco d’Assisi, nel suo celeberrimo “Cantico delle Creature“, rende lode al Signore per il dono della natura, chiamando “fratello” e “sorella” tutti gli elementi che lo compongono: il sole, perché dà luce al giorno; la luna e le stelle, per il loro bagliore che illumina la notte; l’acqua, perché ci consente di vivere; l’aria ed il cielo, per il sostentamento che assicurano ; il fuoco, che ci dà lume quando camminiamo nell’oscurità. La terra, invece, è definita addirittura “madre”, per il nutrimento ed il sostegno che ci garantisce ogni dì.

E voi, ragazzi, come vi sentireste se diceste ai vostri genitori, fratelli e sorelle di volere il loro bene per poi trattarli in malo modo? Come ci sentiremmo noi tutti se, pochi istanti dopo aver detto a qualcheduno “ti voglio bene!” – od anche “fratello mio”, “sorella mia” – aggredissimo, anche soltanto verbalmente, le persone che pochi istanti prima abbiamo definito care? Staremmo piuttosto male, non è vero?

Per fortuna – o per chi, come me, è credente, per Grazia di Dio – vigono in Italia diverse norme aventi l’obiettivo di preservare il creato, punendo abbastanza severamente chi, bramoso di soddisfare i propri interessi (specie di natura economica), tiene condotte totalmente noncuranti delle risorse ambientali.

Un altro grave problema va identificato nel fatto che gli appartenenti alle cosiddette “vecchie generazioni” non sempre trasmettono il buon esempio ai Cittadini del futuro: camminando per le strade delle città d’Italia mi capita spesso di avvistare gente che non osserva gli orari previsti per la raccolta differenziata, deposita di tutto nei contenitori senza premurarsi affatto di leggere cosa si può porre al loro interno e cosa no…. Potrei andar avanti all’infinito, ma non intendo darvi noia, per cui mi limito a rivolgervi un invito, cari ragazzi: mettendo in pratica quanto avete appreso con la guida vigile ed entusiasta dei Vostri docenti e genitori, cercate di aiutare ogni Concittadino a comprendere la vitale importanza del creato e la conseguente necessità di prendersene cura.

Voi siete il futuro: ricordatelo!

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.