Politica

Campania, Saiello (M5S):”Salvi i lavoratori Almaviva, trovata l’intesa al Ministero del Lavoro”

Il consigliere regionale: “Non ci sarà nessun esubero, saranno istituite attività agli sportelli”
Napoli, 27 Novembre – “Non un solo lavoratore Almaviva finirà in mezzo a una strada. La nostra non era una banale promessa, ma un impegno concreto che abbiamo assunto al cospetto di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie e che abbiamo mantenuto. E’ di queste ore la notizia che Comdata assorbirà tutti gli operatori della commessa Inps. Trovata una soluzione per i 169 lavoratori a rischio esubero attraverso un nuovo accordo che, grazie all’impegno anche del presidente Inps Pasquale Tridico, prevede l’istituzione di attività supplementari allo sportello, in aggiunta alle mansioni di call center”. Lo annuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello.
“Un risultato – sottolinea Saiello – frutto di un lavoro che ci ha visti fin dal primo momento in prima fila con gli operatori Almaviva e che abbiamo conseguito grazie a una costante interlocuzione con il Ministero del Lavoro, che ha immediatamente accolto la nostra richiesta di un tavolo con aziende e sindacati a epilogo del quale è stato raggiunto l’accordo di oggi. Una bellissima notizia per 169 famiglie e per la nostra regione”.

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa