Politica

Campania, Question Time del Consigliere Regionale dei Verdi Borrelli sulla riduzione dell’offerta del trasporto pubblico di Napoli

Napoli, 3 Luglio – Nella seduta del Questione Time del Consiglio della Regione Campania del 3 luglio, il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha presentato un’interrogazione a risposta immediata sulla riduzione dell’offerta del trasporto pubblico operata dall’ANM nella città di Napoli.  Dato che durante la fase 2 e 3 dell’emergenza covid vi è stata una riprogrammazione del trasporto pubblico da parte di ANM e che a partire dal 1° luglio si ha avuto la soppressione temporanea della funicolare di Mergellina e di numerose linee urbane: 128-156-167-185-572-C90-144-C1-V1-C5-C27-5-130-150-180-190-176-615-630-663-673-683, ed i collegamenti su gomma erogati con minibus C36-C38-C52-C68-C76-C78-C87-E6-654-580-57;  che il servizio notturno è del tutto assente; che risulta totalmente priva del servizio la zona di Chiaia dopo la soppressione delle linee 128, C24, C27 e C28, zona già danneggiata dalla precedente soppressione del minibus che partendo da Piazza Amedeo transitava in Via Maria Cristina di Savoia, Via Crispi, Corso Vittorio Emanuele, Via Tasso; che dal 1° luglio 2020 è stata riattivata la linea 128, ma con corse previste mediamente ogni ora del tutto insufficienti a soddisfare la richiesta di mobilità dei cittadini, il Consigliere Borrelli chiede quali urgenti provvedimenti si intendano adottare per garantire la piena fruizione del servizio di trasporto pubblico ai cittadini napoletani nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza.

Risponde all’interrogazione l’Assessore Regionale alle attività produttive Antonio Marchiello: “Dal 1° luglio il presidente della Giunta Regionale ha invitato l’Unita di crisi ad aggiornare le linee guida alle esigenze attuali riguardanti l’emergenza covid per il trasporto pubblico e quindi è solo questione di tempo per avere un ritorno a pieno regime delle corse e delle linee del trasporto pubblico.”

La risposta di Borrelli. “siamo soddisfatti e chiediamo che a breve ci sia quindi un completo ripristino di tutte le linee del servizio del trasporto pubblico. Restiamo perplessi sulle scelte di aver ridotto le linee mentre andava ridotta solo la capienza.”


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa