Politica

Campania, Liste pulite. Ciarambino (M5S):”Regole di Caldoro cosa prevedono per i suoi colleghi indagati per voto di scambio?”

Napoli, 30 Giugno – “Se Caldoro sostiene di avere idee così chiare sulle le liste pulite, sono pronta ad ascoltarlo. Certamente le regole a cui fa riferimento non dovrebbero consentire la candidatura di suoi colleghi di partito che siedono oggi in Consiglio regionale, tra i quali figurano indagati per voto di scambio. Dopo il passo indietro di Cesaro, Caldoro cominciasse a dare un segnale forte, facendo piazza pulita anche degli apparati che operano alle spalle di certi personaggi.

Il garantismo di cui si fa paladino l’ex presidente della Regione non può valere per nomi che risultano convolti in inchieste che puntano a far luce su presunte modalità illecite nel procacciare le preferenze che ne hanno consentito l’elezione, né tantomeno che rispondano di accuse per camorra o corruzione o per reati contro la pubblica amministrazione. Le nostre regole le abbiamo dettate e sono contenute in un patto semplice e lineare, in calce al quale ad oggi c’è soltanto la mia firma. Da Caldoro attendiamo di sapere quali sarebbero le regole di cui parla, De Luca ci dica cosa aspetta a mettere anche la sua firma”. Lo dichiara la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa