Attualita'

Campania, Coronavirus. Impennata di nuovi positivi. Nodo riapertura scuola: la partenza è a rischio

loading...

Napoli, 29 Agosto – Ritorna l’incubo della seconda ondata. I contagi registrati in Campania alla mezzanotte del 27 agosto sono 183, mai così tanti dal 3 aprile scorso, in pieno lockdown. Tra le Regioni davanti alla Campania c’è solo la Lombardia con 316 casi.

Quasi la metà dei contagi emergono dai tamponi di screening al rientro dalle vacanze, con test effettuati a Capodichino entro 40 minuti  dallo sbarco, seguendo la metodica di estrazione molecolare presso le Asl. La quantità di positivi a cui badare oramai sfiora quota 1600.

Nella rete Covid nell’unità di malattie infettive ordinarie del Cotugno c’è un malato in più rispetto alla capienza massima. Tutto pieno anche nella terapia subintensiva che dagli otto posti iniziali è passata a quattordici tutti occupati. “In Campania non c’è una situazione una situazione epidemica fuori controllo ma un incremento fisiologico che segue all’attività di ricerca attiva del virus. E’ fondamentale rispettare le quarantene e le restrizioni che non devono essere concepire come una punizione per chi ha deciso di viaggiare ma una necessità di Sanità pubblica a salvaguardia della salute collettiva”. Con queste parole, chiarisce l’attuale fase epidemica in Campania, Alessandro Parrella infettivologo del Cardarelli specialista in aerobiologia e componente dell’unità di crisi regionale sul Coronavirus.

RIAPERTURA SCUOLA. Attuale e controversa è la questione della riapertura delle scuole in Campania. “Valuteremo la prossima settimana” dichiara il governatore De Luca. Intanto a metà settimana dovrebbero arrivare le prime dotazioni di minibanchi. Sul tavolo rimangono tre pressanti problematiche: test non obbligatori per i docenti, il loro numero e il trasporto degli studenti.

Chiaro l’appello del governatore De Luca. “Chiedo ai docenti di fare uno sforzo, di sottoporsi tutti al controllo sierologico, a cui dovrà fare seguito poi un tampone. Se vogliamo dare sicurezza alle famiglie dobbiamo garantire che il personale sia stato controllato”.

Intanto la Regione è in procinto di acquistare 1500 termoscanner per misurare la temperatura agli alunni. “Dare l’incarico alle famiglie di misurare la temperatura dei ragazzi che vanno a scuola – afferma De Luca – è una cosa irrealistica, è una finzione, per questo motivo stiamo acquistando 1500 termoscanner. Si rallenta l’ingresso nelle scuole? Facciamo allora gli orari scaglionati, mettendoci mezz’ora di tempo in più, ma se si verifica un caso di un ragazzo positivo che facciamo, mettiamo in quarantena tutta la scuola?”.

Infine la questione dei trasporti. “La Campania chiede che il governo autorizzi, con l’attribuzione di risorse economiche, la stipula di accordi con il trasporto privato per aumentare il numero dei mezzi. Se rimaniamo solo con il trasporto pubblico – avverte De Luca – non ce la faremo”.

“Diventa complicato – osserva il governatore, lanciando una stilettata al governo – aprire il 14 se il 20 si deve richiudere per i seggi. Ma certi scriteriati hanno deciso così: l’abbiamo sempre detto che erano degli irresponsabili”.

Infine De Luca riserva un commento al vetriolo, dedicato a Salvini alla luce del tour a Salerno: Una comitiva di politici è arrivata davanti all’ospedale Ruggi e li hanno scambiati per profughi afgani, poi più si avvicinavano e più sembravano parcheggiatori abusivi, venditori di cocco, ma non li hanno fatto entrare”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.