Politica

Campania, Consorzio di Bonifica. Nappi (Lega): “Vicenda inquietante del solito ‘Sistema Salerno’”

Napoli, 23 Novembre – “Oggi abbiamo scoperchiato un’altra pentola del collaudato ‘Sistema Salerno’. Parliamo del Consorzio di Bonifica di Napoli e Volla, un ente con un commissario nominato esclusivamente perché è un uomo del Pd e fa parte del solito ‘cerchio magico’ deluchiano. Abbiamo denunciato una gestione allegra e a tratti inquietante, in cui l’abitudine a disporre affidamenti di appalti in forma diretta, è diventata la regola, in barba alla vigente normativa.

E, cosa ancor più grave, diversi lavori sono stati affidati a una ditta di Salerno, il cui titolare è destinatario di oltre una decina di condanne penali per svariati reati. Come se non bastasse, abbiamo rilevato anche una serie di ulteriori comportamenti illegittimi, che vanno da aumenti di stipendi non dovuti e non giustificati, passando per affidamenti e trattamenti di favore agli ‘amici’, fino ad arrivare ad acquisti effettuati senza il minimo controllo. Una vicenda che si svolge, come al solito, nell’assordante silenzio e nel totale disinteresse dell’amministrazione regionale”. È quanto afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania, nel corso del question time di questa mattina.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.

Lascia un commento