Comuni

Brusciano, Ricordo Ballata Giglio Antoniano Padova 2009

Brusciano, 12 Giugno – La Comunità Interparrocchiale di Brusciano ha preparato in ogni minimo dettaglio la Festa di Sant’Antonio di Padova per giovedì 13 giugno 2024 con il benaugurante messaggio del Parroco, Don Salvatore Purcaro, così espresso via social, https://www.facebook.com/salvatore.purcaro/?locale=it_IT: Celebriamo il nostro Santo! Il cuore è colmo di gioia per quell’intreccio fra devozione religiosa, tradizione familiare, e appartenenza paesana, Sant’Antonio con la sua statua che attraversa il nostro paese, ci presenta tre cose essenziali: la bellezza del giglio, la tenerezza del Bambino Gesù, la Sacra Scrittura aperta tra le mani. Interceda per noi, affinché siamo sempre più capaci di vivere una vita bella, orientata a Cristo e accompagnata dalla Parola”. Al Santo Taumaturgo è dedicata la Festa dei Gigli in ringraziamento del suo miracolo del 13 giugno 1875 in Vico Tre Santi a Brusciano espresso ogni anno nell’ultima domenica di agosto nella forma della Ballata dei Gigli Antoniani, come prossimamente sarà fatto il 25 agosto 2024.

Ebbene la Comunità di Brusciano, il popolo gigliante, i fedeli e i devoti antoniani in questi giorni ben ricordano che quindici anni fa, il 31 maggio 2009, con il Pellegrinaggio e la Ballata del Giglio Antoniano presso il Santo, ebbero l’onore di espletare il prologo del Giugno Antoniano e della Tredicina alla Pontificia Basilica Minore di Padova, come più volte raccontato, dallo scorso anno, https://www.informazione.it/c/BE4C9275-DA7C-43A6-94D6-5308623107CD/Brusciano-Ricordo-Ballata-del-Giglio-a-Padova-del-2009-Scritto-da-Antonio-Castaldo, alla risalente memoria del 2009, dalla predisposizione, https://altocasertano.wordpress.com/2009/06/01/bruscianona-straordinario-scambio-religioso-e-culturale-brusciano-padova-con-la-ballata-del-giglio-presto-gemellaggio-tra-le-due-citta/, alla esecuzione della Ballata del Giglio Antoniano a Padova, https://altocasertano.wordpress.com/2009/05/29/bruscianona-grande-evento-giugno-antoniano-la-ballata-del-giglio-di-brusciano-in-onore-di-sant%e2%80%99antonio-di-padova/.

Gli straordinari giorni, quelli delle attività preparative, religiose ed istituzionali a Brusciano e Padova, 2008 e 2009 e della realizzazione a Padova 2009 di quel grande evento furono riportati in un documentario che allora venne diffuso in DVD e che ora è accessibile su YouTube grazie all’autore giornalista e sociologo Antonio Castaldo, all’epoca Responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Brusciano.

Le immagini video e  Presentazione di Antonio Castaldo di Antonio Castaldo IESUS e di Raffaele Vitale La Tua Immagine,  montaggio di Giovanni Sposito, convertite in MP4 da Giovanni Battista Stringile e postate sul web da Giuseppe Pio Di Falco per IESUS, Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, sono quelle dell’arrivo da Padova a Brusciano del Reliquiario di Sant’Antonio nel 2008 e della preparazione del legno e del rivestimento del Giglio per Padova e presentazione pubblica dello Scambio Culturale e Religioso Brusciano-Padova nel 2009, https://www.youtube.com/watch?v=fMTLkR58i3w; dell’arrivo a Padova del Gruppo della delegazione comunale di Brusciano, dei Costruttori del Gruppo C&G, dei componenti in legno per la struttura portante e del rivestimento dell’obelisco, della costruzione e della Ballata del Giglio nel 2009, https://www.youtube.com/watch?v=Ou3SnTsMoIk.

Fra le tante testimonianze giornalistiche spicca quella del Messaggero di Sant’Antonio di Luglio Agosto 2009 “Il giglio balla per amore del Santo” di Albert Friso, su http://www.brusciano.com/Padova/Messaggero_Luglio_Agosto_2009/pagina_48.htm,  e su http://www.brusciano.com/Padova/Messaggero_Luglio_Agosto_2009/pagina_49.htm, infine “E’ stata tutta una Preghiera” di Padre Danilo Salezze,  su http://www.brusciano.com/Padova/Messaggero_Luglio_Agosto_2009/pagina_50.htm.

La Comunità di Brusciano in Pellegrinaggio a Padova offriva il 31 maggio 2009 il suo Inno e la Ballata del Giglio al Santo Taumaturgo affettuosamente chiamato o’ Munacone con la direzione artistica e gli arrangiamenti del Maestro Tonino Giannino e le voci soliste di Giacomo Di Maio e Franco Di Palma su testi originali di Sebastiano Cerciello “Zio Bruno” e quelli del repertorio storico bruscianese.

Padre Domenico Carminati che fu Rettore della Basilica di Sant’Antonio di Padova dal 1997 al 2005, nella Festa dei Gigli del 2008, su invito di Don Giovanni Lo Sapio della Chiesa di San Sebastiano Martire, accompagnò una Reliquia antoniana a Brusciano partecipando poi alla Messa, presieduta dal Nunzio Apostolico Mons. Luigi Travaglino, in Piazza XI Settembre, il 27 agosto, e poi conducendo una straordinaria Processione di Sant’Antonio di Padova per le strade cittadine. Successivamente a questa positiva esperienza, il 25 settembre 2008 fu presente a Padova una delegazione comunale composta dal Presidente del Consiglio Comunale, Antonio di Palma, il Presidente della Commissione Festa dei Gigli, Nicola Di Maio, l’Assessore al Bilancio, Carmine Guarino ed il Responsabile dell’Ufficio Stampa, Antonio Castaldo, per essere ricevuta prima dal Rettore della Basilica del Santo, dal 2005 al 2016, Padre Enzo Poiana, e poi insieme a Padre Domenico Carminati, in Comune, a Palazzo Moroni, incontrando l’On. Milvia Boselli, Presidente del Consiglio Comunale di Padova.

In quella occasione venne concordato uno Scambio Culturale e Religioso fra Brusciano e Padova che ebbe luogo il 31 maggio del 2009, come anticipato dal Comunicato stampa del Comune di Padova del 25 settembre 2008. (http://www.brusciano.com/Padova/scambio_culturale_25092008.pdf). Il 31 maggio 2009, la “Ballata del Giglio Unico ed Unitario per il Santo” venne avviata dal comando congiuntamente dato dal Sindaco di Brusciano, Angelo Antonio Romano, insieme al Sindaco di Padova Flavio Zanonato, affiancati da Presidente del Consiglio comunale, professoressa on. Milvia Boselli e dal Padre Rettore, Enzo Poiana.  L’Obelisco Antoniano venne cullato grazie alle Associazioni dei Gigli di Brusciano: Croce, Gioventù, Ortolano 1875, Parulano, Passo Veloce e Sant’Antonio. Autore del progetto intitolato “O’Miracolo” fu Carmine Belfiore e venne realizzato dalla Bottega d’Arte “C&G di Brusciano” diretta da Gerardo Di Palma collaborato da Franco Marotta; Luigi Romano; Francesco Ruggiero; Antonio Auriemma; Andrea D’Amore; Carmine D’Amore; Vincenzo Ruggiero e Leo Di Maio. I capiparanza si sono succeduti al comando del Giglio nel seguente ordine: Caliendo Pasquale, Luigi Vallefuoco, Pino Sessa, Angelo Mocerino, Tonino Castaldo e Fiore D’Amato. Erano presenti all’evento ai Consiglieri ed agli Assessori comunali, il Vice Sindaco, Vincenzo Cerciello, ed il decano Mimmo Esposito.

Il sociologo Antonio Castaldo ha dichiarato: «Dopo 15 anni è forte il ricordo comunitario dello “Scambio Culturale e Religioso Brusciano-Padova del 31 maggio 2009”. Ma c’è il rammarico di non aver concretizzato compiutamente, fino ad oggi, l’atteso civico gemellaggio fra le due città del Nord e Sud dell’Italia, Padova e Brusciano, nel rafforzamento dell’unità nazionale, per il consolidamento di reciproci rapporti di amicizia e di sviluppo culturale ed economico».

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.