Comuni

Avella, Matteo Renzi all’anfiteatro romano per la presentazione del suo ultimo libro:”Dobbiamo concentrarci sui fatti. La priorità è dare occupazione e su questo dobbiamo ripartire anche in Campania”

loading...

Avella, 6 Agosto –  Riflettori accesi nella splendida cornice dell’anfiteatro Romano di Avella dove il consigliere regionale uscente Enzo Alaia accoglie l’ex premier, oggi leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

Molti gli esponenti politici presenti, dal Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità Elena Bonetti ai deputati Ettore Rosati, Migliore e Vincenzo Carbone. Molti altri sono stati infine gli argomenti toccati da Matteo Renzi che ha presentato il suo ultimo libro: “La Mossa del Cavallo, come ricominciare insieme”.

Il cavallo, nel gioco degli scacchi, è un pezzo particolare poiché ha un movimento diverso dagli altri che gli consente di saltare gli altri pezzi, compresi quelli dell’avversario. Nel libro si può trovare questo e altro e, tra le pagine de ‘La mossa del cavallo’, scorrono proposte per il futuro che mettono sì la politica al centro ma contornata di misure economiche pensate per uscire dalla crisi, rivolte a persone, attività e imprese ponendo al centro in molte occasioni la collaborazione con i più giovani.

La copertina del volume in ogni caso, spiega Renzi dice molto del contenuto: su sfondo nero si staglia il bianco del marmo della statua di Gian Lorenzo Bernini che rappresenta Enea, l’eroe che vuole salvare il padre Anchise, ovvero la generazione precedente. In basso però è presente anche il figlio, Ascanio, che raffigura la generazione dei ragazzi, quelli che un giorno pagheranno di più per questa crisi.

Una crisi portata a galla dalle conseguenze del Covid-19, dalla quale è necessaria una ripartenza, come si evince dalle parole di Renzi. Molti altri sono stati infine gli argomenti toccati dal leader di Italia Viva. ”Ora dobbiamo concentrarci sui fatti – ha detto Renzi – e metterci a lavoro per dare occupazione e puntare tutto sul lavoro perché la situazione inizia ad essere drammatica. In concreto dobbiamo partire dallo sblocco dei cantieri nel breve periodo e poi pensare ad un piano per le famiglie nel lungo termine. La priorità è dare occupazione e su questo dobbiamo ripartire anche in Campania”.

L’ex Presidente del Consiglio ha poi parlato anche di scuola ed ha spiegato: “Costi quel che costi il 14 settembre si torna a scuola. Non possiamo più permetterci che i nostri bambini restino a casa per altro tempo. Lo dobbiamo al loro futuro, mi spaventa che si possa essere affascinati dalla didattica a distanza e che essa possa essere considerata, al di là dell’emergenza, come una modalità, non dico ordinaria, ma comunque sostenibile nel medio-lungo periodo. Non si può pensare che ai giovani venga a mancare un luogo vissuto come proprio, dove mettersi in relazione con gli altri, dove scoprire con gli altri le proprie attitudini”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.