Comuni

Al via Apud Nolam, incontri di archeologia e storia dell’arte dell’Agro Nolano

loading...

Cicciano, 23 Ottobre – Chi volesse ritagliarsi un po’ di tempo da dedicare alla cultura e partecipare a un interessante ciclo di incontri culturali dedicati al territorio dell’Agro nolano può già annotare alcune date da non dimenticare: 25 ottobre, 29 novembre, 13 e 20 dicembre, ore 18.00, Biblioteca comunale di Cicciano. Ciascun appuntamento sarà curato da un relatore esperto che si occuperà di un tema specifico di archeologia o di storia dell’arte, per divulgare con scientificità, ma anche con linguaggio accessibile a una platea di cultura eterogenea, argomenti appassionanti, alla luce di nuove scoperte e acquisizioni.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dai soci dell’UNITRE di Cicciano, in collaborazione con il Comune e grazie alla fattiva disponibilità del prof. Giuseppe D’Avanzo, storico dell’arte che ha organizzato il tutto con gli esperti che interverranno.

Il titolo della rassegna, Apud Nolam, è chiaramente ispirato alla citazione che fa lo storico latino Tacito, il quale nel Libro I degli Annales ricorda che l’imperatore Ottaviano Augusto in seguito a un malore morì presso uno dei possedimenti di famiglia, nei pressi di Nola. Tacito, nato pochi decenni dopo quel fatidico giorno 19 agosto del 14 d.C., con il suo racconto non identifica precisamente il luogo dell’evento ed ha così dato origine a quello che oggi un enigma che appassiona ancor oggi docenti, archeologi e cultori di storia locale: dove morì Augusto?

Certamente Augusto morì Apud Nolam, in un territorio che era stato frequentato fin dalla Preistoria (sono note le scoperte del Villaggio di Croce del Papa e quelle di altre località nei comuni limitrofi) e che aveva ricchezze e fama in epoca romana. La locuzione Apud Nolam è celebre e suggerisce con immediatezza l’idea del territorio che dall’epoca paleocristiana in poi è stato culla di spiritualità e d’arte di primo piano, che ha dato i natali al filosofo Giordano Bruno e crocevia di artisti e intellettuali.

Raccontare in soli quattro lezioni in cosa consista tutto il patrimonio storico archeologico dell’Ager Nolanus non sarà possibile, tanti sono gli argomenti che andrebbero trattati, pertanto le lezioni verteranno sulle nuove scoperte. Seguiranno, per chi vorrà, visite guidate ai luoghi descritti. “Sono contento di aver dato il mio contributo alla realizzazione di quest’iniziativa dell’UNITRE, che ha lo scopo di divulgare la cultura”, ci rivela Giuseppe D’Avanzo, “Il territorio nolano è costantemente oggetto di studi e ricerche: non potevamo non invitare per l’occasione, come relatori, coloro che, grazie al loro costante impegno, stanno inserendo nuovi tasselli nel mosaico delle scoperte e degli studi. Un quadro sempre più ricco. Sono inoltre felice che gli eventi si terranno a Cicciano, comune che ha così l’opportunità di confermarsi centro culturale vivace capace di accogliere e rilanciare proposte”.

Questo il calendario degli appuntamenti: 25 ottobre “Preistoria e protostoria nell’Ager nolanus” a cura dell’archeologo Nicola Castaldo e dell’architetto Emilio Castaldo; 29 novembre “Moderno, postmoderno e contemporaneo. Lo stato dell’arte nel territorio nolano”, a cura del prof. Pasquale Lettieri; 13 dicembre “Le ultime acquisizioni sulla chiesa di Santa Maria Assunta a Pernosano”, a cura dell’architetto Giuseppe Mollo; il 20 dicembre “Nuovi studi sul complesso monumentale di Santa Maria del Pozzo a Somma Vesuviana” a cura della dott.ssa Antonia Solpietro. Da segnare.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.