Politica

San Paolo Bel Sito, Costa in prima linea contro ecomafie e Terra dei Fuochi:”Massima attenzione e coordinamento operativo con gli enti locali”

loading...

San Paolo Bel Sito, 12 Settembre – Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, è stato ospite ieri sera a San Paolo Bel Sito insieme al Parlamentare Luigi Iovino per dare il suo sostegno a Michele Nappi, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle.

Costa, sempre in prima linea per la lotta alle e ecomafie e alla terra dei fuochi era stato presente poco prima in prefettura a Napoli al Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza pubblica, una riunione operativa con i vertici delle forze dell’Ordine e di polizia sulla Terra dei Fuochi, in serata ha parlato ai giovani presenti a San Paolo Bel Sito del Recovery Fund una maggiore capacità di progettazione e di visione post covid, un passo importantissimo verso la direzione giusta.

“Abbiamo davanti una sfida difficile. Come Ministro dell’Ambiente – dichiara Costa –  sono felice di constatare la volontà dell’Europa di investire per uno sviluppo sostenibile dei Paesi, riconoscendo la linea green che l’Italia ha da tempo intrapreso.

Penso a un nuovo modo di organizzare la gestione dei rifiuti, quella a cui in questi 20/30 anni siamo stati abituati oggi non funziona più, non è più sostenibile. Intendo investire – prosegue –  sull’economia circolare e sul riciclo dei materiali puntando sulle aziende per la riconversione produttiva e nella costruzione di impianti non impattanti. Penso allo sviluppo sostenibile in tema di energia, muovendoci definitivamente verso le energie rinnovabili. Penso a un nuovo modo di vivere e riprogettare le città. Più verde urbano e foreste per contrastare i cambiamenti climatici per un futuro più sostenibile per i nostri figli e i nostri nipoti. Penso che oggi, – conclude –  grazie a questo enorme risultato ottenuto, possiamo cambiare il Paese e diventare finalmente leader nel mondo per la sostenibilità. Possiamo farlo e lo faremo”

Nel rispondere alle domande dei giornalisti il ministro ha parlato del  fiume Sarno, un fiume che  ha il triste primato di essere uno dei più inquinati d’Europa. Centinaia di migliaia di cittadini chiedono di non vivere più in un territorio deturpato e violentato :“ci sarà massima attenzione e massimo coordinamento operativo con gli enti locali”. Puntualizza il ministro dell’Ambiente.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.