Comuni

San Gennaro Vesuviano, convegno sulle malattie sessualmente trasmissibili

San Gennaro Vesuviano, 9 Febbraio – Ieri, nella sala consiliare del Comune di S. Gennaro Vesuviano, si è tenuto un importantissimo convegno su un tema che attanaglia sovente i giovani, quello sulle malattie sessualmente trasmissibili. Alla presenza delle Quinte Classi dell’I.S.I.S. “Caravaggio” di S. Gennaro Vesuviano e di professionisti di ogni settore, hanno preso la parola alcuni medici ed alcuni rappresentanti dell’ambiente scolastico e di associazioni culturali. Padrone di casa è stata l’associazione filantropica “Lions Club International – sede di Palma Campania Vesuvio Est” con il suo Presidente Dott. Gennaro Nunziata, accompagnato dalla Dott.ssa Marika Fabbrocile in qualità di Presidente “Leo Club Palma Campania Vesuvio Est”.

Gli altri che hanno contribuito ad animare ulteriormente l’incontro formativo sono stati: il Presidente della “Zona 7 del Distretto Lions 108YA” Dott. Luigi Caccavale, il Presidente del “Brunch Club Augustus” di Palma Campania Dott.ssa Maria Spierto, la Prof.ssa Orsola Santaniello docente dell’ I.S.I.S. “Caravaggio” di S. Gennaro Vesuviano, il Dirigente Scolastico  Prof. Carmine Strocchia dell’I.S.I.S. “Caravaggio” di S. Gennaro Vesuviano, il Dott. Biagio Sorrentino specialista in Ginecologia ed Ostetricia e il Presidente della III Circoscrizione del Distretto “Lions 108YA” Dott.ssa Paola Capobianco.

Tante le informazioni trasmesse soprattutto ai giovani presenti, per cercare di fare prevenzione circa l’infausta probabilità di contrarre una malattia o infezione attraverso i rapporti sessuali. Queste malattie, anche definite infezioni sessualmente trasmissibili, possono essere causate da una serie di microrganismi che variano molto in dimensioni, ciclo vitale, manifestazioni cliniche e sensibilità ai trattamenti disponibili. Si dividono in batteriche e virali. Le prime sono rappresentate dalla sifilide, gonorrea, cancroide, linfogranuloma venereo, granuloma inguinale ecc, mentre quelle virali comprendono le verruche genitali e anorettali, herpes genitale, infezione da HIV.

Anche alcune infezioni parassitarie possono essere trasmesse sessualmente e sono la tricomoniasi, la scabbia e la pediculosi del pube. Alcune malattie sessualmente trasmissibili causano infiammazione come nella gonorrea o nell’infezione da clamidia. Altre causano ulcerazione come nell’herpes simplex, nella sifilide e predispongono il soggetto alla trasmissione di altre infezioni come nell’AIDS.

Il pubblico in sala è rimasto entusiasta di questo seminario ed i giovani presenti hanno potuto constatare come un rapporto sessuale possa comportare, senza i dovuti accorgimenti e prevenzioni, una miriade di problematiche anche gravi. Ecco l’intervento della Prof.ssa Orsola Santaniello: “Un incontro peculiare e importantissimo con esperti in materia di malattie sessualmente trasmissibili e tutti i membri locali dell’Associazione Lions Club! L’incontro di oggi non è episodico ma fa parte del percorso Salute e Ambiente programmato all’inizio dell’anno scolastico e inserito nel PTOF dell’I.S.I.S. “Caravaggio” di S. Gennaro Vesuviano, diretto dal Prof Carmine Strocchia! Dopo i saluti dei relatori e l’intervento del Dott. Biagio Sorrentino, i nostri alunni di tutte le quinte del liceo artistico sono stati coinvolti in un dibattito ponendo domande anonime seguite da interessanti spiegazioni! Una giornata interessante per tutti i partecipanti, soprattutto per i giovani che hanno approfondito, in modo cosciente, le conoscenze sul tema affrontato.”

Anche il Preside Carmine Strocchia ha rilasciato una dichiarazione sull’evento: “La scuola è chiamata a formare in modo serio sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili e in generale dell’educazione all’affettività (preferisco questo termine a sessualità perché é a quest’ultima che va in modo pedagogicamente corretto secondo me rapportata l’educazione sessuale). Peraltro, le conoscenze su rischi e pericoli per la salute sono spesso sommarie: ad esempio, delle oltre 30 malattie sessualmente trasmissibili, la maggior parte degli studenti ne arriva ad elencare 2 o 3 oltre l’AIDS. Inoltre, anche perché, per qualsiasi dubbio sul tema, al 60% di loro risponde soprattutto Google e, solo in misura minore, un medico o la famiglia. In tutto questo, la scuola interviene solo in 2-3 casi su 5. Occorre dunque creare le condizioni perché anche attraverso l’educazione sessuale tra i giovani migliori la consapevolezza delle scelte.

Purtroppo i giovani di oggi hanno troppo spesso (secondo le statistiche in 2 casi su 3!) nel web “l’insegnante di educazione sessuale”: Le alternative (comunque minoritarie) sono i coetanei o il partner (fonti certamente parziali e spesso poco attendibili), ancora di meno i genitori senza parlare di una parte seppur piccola che non chiede a nessuno. Dalla scuola devono allora partire tempi e spazi educativi che contrastino questa deriva. Ma il percorso va costruito con esperti all’altezza e docenti ben formati affinché possa essere perseguita nei giovani quella che credo sia al centro della cd. emergenza educativa: l’armonia tra intelligenza e affettività.

A mancare infatti spesso è l’esperienza di una razionalità affettiva che si accompagni al suo reciproco e cioè l’affettività ragionevole (e non è un gioco di parole!). Una vera relazione educativa richiede l’armonia e la reciproca fecondazione tra sfera razionale e mondo affettivo, intelligenza e sensibilità, mente, cuore e spirito. Le scuole, parallelamente, perché la sessualità sia vissuta con la necessaria consapevolezza, potrebbero arginare così anche due pericolose ‘devianze’, figlie del nostro tempo, che affliggono sempre più giovani: la pornografia e il cosiddetto sexting.”


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa