Comuni

Napoli, Trasporti: mezzi sempre strapieni in barba alle regole

loading...

Napoli, 8 Ottobre – “La situazione dei trasporti fra Napoli e provincia è diventata insostenibile e potenzialmente pericolosissima. I vagoni delle metropolitane e i bus sono delle possibili bombe di contagio che possono far impennare ancor di più il numero dei positivi al Covid. Ogni giorno centinaia di cittadini ci segnalano assembramenti e mancanza del rispetto del distanziamento sociale su tutti i mezzi: dalla linea 1 della metropolitana ai bus, dalla Circumvesuviana alla Circumflegrea, passando per la Cumana.

Cittadini ammassati, attaccati e qualcuno non indossa nemmeno la mascherina. Stiamo chiedendo alle aziende responsabili, da giorni, sforzi per aumentare le corse ed evitare treni super affollati. Anche perché, più corse equivalgono a tempi di attesa minori e, quindi, a meno folla. A differenza di oggi dove, per una metro, si aspettano anche 25 minuti”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“Abbiamo chiesto soprattutto più controlli, serve personale addetto che verifichi che tutti indossino la mascherina e che limiti gli ingressi una volta occupati tutti i posti disponibili. Ma occorre – ha aggiunto Borrelli – anche senso di responsabilità da parte dei cittadini”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.