Comuni

Napoli, strutture Asl non ancora attrezzate per i pagamenti tramite Pos

Borrelli:” Anche l’Asl deve adeguarsi, i cittadini hanno diritto a pagare anche con carta di credito.”

 

Napoli, 29 Gennaio – Per il futuro si è orientati affinché tutte le transazioni finanziare possano avvenire in maniera elettronica per tenere la tracciabilità del denaro. Le strutture Asl non sono ancora equipaggiate e predisposte per i pagamenti con carta di credito.

“Un cittadino ha lamentato di esservi visto rifiutare la possibilità di pagare una visita oculistica all’ASL Distretto 27 di via San Gennaro a Rignano, per mancanza di pos. La tracciabilità del denaro non deve riguardare solo i commercianti ma ogni struttura che offra beni e/o servizi a pagamento. I cittadini devono poter pagare anche con la carta di credito e le commissioni non devono avere costi aggiuntivi.

E’ assurdo che si possa pagare solo in contanti, anche perché ciò favorisce il ricorrere a manovre finanziare poco chiare ad opera di quelli che si ritengono più furbi . – è stata la dichiarazione del Consigliere Regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli che ha segnalato la vicenda.
“I costi e le commissioni delle banche per i pos sono un ulteriore macigno sulle casse delle amministrazioni Asl ma troveremo una soluzione al problema e presto ci attrezzeremo” – è stata la risposta della Asl.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa