Sports

Napoli-Milan 2-1: azzurri poco brillanti stanano il diavolo e mantengono il primato

loading...

Napoli, 18 Novembre – Dopo la cocente delusione della mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali di Russia 2018 ad opera della Svezia, riparte la corsa scudetto. Gli azzurri affrontano il Milan di Montella partito tra mille difficoltà e distante dai partenopei di ben 13 punti. Il Napoli capolista dopo dodici giornate di campionato ha un solo risultato da portare a casa per mantenere saldo il primato: battere il Milan.

Gli uomini di mister Sarri iniziano un ciclo di fuoco: martedì si gioca subito la Champions, con il match decisivo ai fini di una possibile qualificazione contro lo Shakhtar. Ma l’obiettivo numero uno è il campionato. Il Napoli si presenta al San Paolo con la quarta maglia, una divisa decisamente inedita: la Kombat Karbon, sfumature nero carbone che ricorda quella degli All Blacks, i guerrieri del rugby della Nuova Zelanda. Azzurri poco brillanti e a tratti imprecisi conquistano meritatamente tre punti importantissimi, battendo il Milan per 2-1. Insigne e Zielinski  gli autori del gol che consentono al Napoli di allungare in classifica e conservare il primato in attesa del match della Juventus.

 

LA CRONACA.  Nei primi minuti di gioco un Milan tatticamente molto diligente limita l’offensiva del Napoli. Al 12’ sono gli azzurri a rendersi pericolosi. Insigne manovra sulla sinistra, sprinta verso il fondo, ed effettua un traversone dal lato opposto per Callejon. Lo spagnolo, in posizione decentrata, a tu per tu con Donnarumma colpisce di testa ma le manone dell’estremo difensore rossonero respingono la sfera in angolo. Regna molto equilibrio in campo, le tue squadre si studiano, entrambe giocano con grande prudenza.  Al 27’ si fa vivo il Milan con una veloce ripartenza e conclusione velenosa di Suso, ma Reina controlla senza problemi. Il Napoli soffre la superiorità numerica dei rossoneri a centrocampo, la manovra azzurra non è fluida come sempre. Ma al 32’ c’è la svolta. Micidiale ripartenza azzurra: Jorginho apre il compasso e lancia per Insigne, il Magnifico va via a tremila all’ora e appena fuori l’area piazza il destro a giro che si insacca alla sinistra di Donnarumma. Doveri di Roma ferma il gioco per un presunto off-side ma il Var sentenzia a favore degli azzurri. Il Napoli conclude il primo tempo in vantaggio.

Nella ripresa al 47’ palla per il due a zero a favore dei partenopei.  Insigne prende l’iniziativa e penetra sulla sinistra. Di prima, con grande rapidità, serve Mertens al centro dell’area rossonera, cannonata centrale del belga ma è miracoloso l’intervento di Donnarumma che devia la sfera.  Prendono campo i rossoneri che  costringono il Napoli a subire qualche pericolosa iniziativa. Gli azzurri per la prima volta sono in difficoltà nella gestione del possesso palla, gli uomini di Montella col passare dei minuti sono sempre più intraprendenti. Scocca il 72’ e nel migliore momento rossonero il Napoli raddoppia. Mertens giostra sulla sinistra vede con la coda dell’occhio l’avanzata del nuovo entrato Zielinski e lo serve. Il polacco penetra in area rossonera e fa passare la sfera tra le gambe di Donnarumma: 2-0. Il San Paolo canta! I rossoneri non demordono e caricano con rabbia a testa bassa, siamo al 92’ e accorciano le distanze con una gran botta da 30 metri di Romagnoli.  Nei minuti di recupero, gli azzurri controllano senza grossi assilli fino alla fine e portano a casa tre punti fondamentali per conservare la vetta della classifica.

 

Le formazioni.

(Napoli – Stadio San Paolo)

Napoli (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.

A disposizione: Sepe, Rafael, Maggio, Maksimovic, Chiriches, Rog, Diawara, Zielinski, Ounas, Giaccherini.

Milan (3-5-1-1): Donnarumma, Romagnoli, Bonucci, Musacchio, Borini, Bonaventura, Locatelli, Montolivo, Kessie, Suso, Kalinic.  Allenatore: Montella.

A disposizione: Storari, Donnarumma A., Rodriguez, Zapata, Antonelli, J. Mauri, Biglia, Andrré Silva, Cutrone, Gabbia.

Arbitro: Doveri di Roma. Assistenti: Costanzo-Crispo. IV Uomo: Di Bello. Var: Veleri. A. Var: Dobosz.

Reti: 32’ Insigne. 72’ Zielinski.

Sostituzioni: Al 65’ esce Mario Rui ed entra Maggio. Al 68’ esce Hamsik ed entra Zielinski. Al 76’ esce Morini ed entra Abate. Al 77’ esce Callejon ed entra Rog. All’84’ esce Montolivo ed entra Biglia.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=IDhraLw2OrM

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.