Comuni

Napoli, In scooter contromano in tangenziale: identificati 7 ragazzi

Borrelli: “gesto irresponsabile e pericolosissimo. I genitori di questi ragazzi cosa fanno?”

 

Napoli, 14 Gennaio – La notte tra il 13 ed il 14 gennaio 7 ragazzi, di cui 5 ancora in minore età, in sella a 4 scooter, senza casco, hanno percorso l’arteria della Tangenziale di Napoli nel tratto Pozzuoli-Vomero contromano.  Dalla ricostruzione dell’accaduto emerge che i ragazzi hanno compiuto il percorso in senso di marcia contrario per evitare i controlli di una pattuglia che li aveva notati.

“Tutti i protagonisti di questa assurda vicenda sono stati identificati dagli agenti della sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, grazie alle immagini catturate dai sistemi di videosorveglianza installati sulla Tangenziale. I veicoli sono stati posti in fermo amministrativo. Non so se questi ragazzi si rendono conto dell’assurdità e della pericolosità de loro gesto che poteva causa qualche disgrazia. Io mi chiedo:’ Ma i genitori di questi ragazzi cosa fanno, non danno loro la giusta educazione? Gli scooter che guidavano come li hanno avuti, chi li ha acquistati?’ Simile episodi non devono essere tollerati.” – ha dichiarato Il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa