Cronaca

Morto Carlo Franco, lutto nel giornalismo napoletano

loading...

Napoli, 20 Ottobre – Il giornalismo napoletano piange la scomparsa di Carlo Franco, cronista di lunga militanza e autore di grandi inchieste per il Mattino, la Rai, la Repubblica e il Corriere del Mezzogiorno. Aveva 82 anni e ha cominciato questo mestiere quando ne aveva 27. Come inviato ha seguito i grandi eventi del Sud, in particolare i terremoti del Belice e dell’Irpinia: «Fate presto» fu il titolo che rese celebre il suo primo reportage per il Mattino dai paesi del cratere, e servì a dare voce all’esasperazione per i ritardi dei soccorsi.

Nella sua carriera ha seguito con passione anche lo sport, in particolare raccontò sulle pagine del Mattino lo scudetto del Napoli, e lo praticava anche: era ancora giocatore nella squadra di pallanuoto dei giornalisti.

«Ciao Carlo un grandissimo abbraccio – è il messaggio di Carlo Verna e Ottavio Lucarelli, presidenti nazionale e regionale dell’Ordine giornalisti – il tuo sorriso e la tua vis polemica già ci mancano. Con te perdiamo un pezzo di storia del giornalismo campano».

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.