Comuni

Le scuole del territorio al Teatro Umberto di Nola per cantare e ballare con il Pinocchio formato Jovanotti

Nola, 27 Marzo – Un Pinocchio che canta e che balla sulle note di Jovanotti: da Ragazzo Fortunato a L’Ombelico del Mondo, fino a riadattare completamente alla realtà moderna il burattino di legno nato dalla fantasia di Collodi. E’ con questa premessa che stamattina, al cinema teatro “Umberto” di Nola diverse classi delle scuole del territorio – comprese quelle della “De Curtis” di Carbonara (Infanzia) e della “Cozzolino-D’Avino” di San Gennaro Vesuviano (Elementari) – si sono divertite a seguire a ritmo di musica incalzante le avventure di uno dei personaggi più amati dai piccoli e dalle loro famiglie: Pinocchio.

L’appuntamento arriva nei giorni in cui si celebra a livello mondiale il teatro, arte di scena che affascina e coinvolge, stimolando la creatività e la sensibilità di quanti lo praticano e di tutti coloro che ne gustano l’originalità e le peculiarità, seduti in poltroncina.

Un’esperienza davvero interessante ed entusiasmante per gli scolari, le docenti e quanti hanno accompagnati i giovani alunni al teatro di Nola, sicuramente da ripetere e vivere ancora, sperimentando una forma di comunicazione che rimane attualissima anche al mondo d’oggi.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa