Sports

Ginnastica – L’Italia maschile sfiora il podio Mondiale, ma Parigi non è lontana

Napoli, 3 Novembre – La squadra maschile italiana di Ginnastica Artistica ha sfiorato l’impresa ai Campionati Mondiali in corso a Liverpool. Yumin Abbadini (Pro Carate), Nicola Bartolini (Pro Patria Bustese), Lorenzo Minh Casali (Giovanile Ancona), Matteo Levantesi (Virtus Pasqualetti Macerata), Mario Macchiati (Corpo Libero Padova) e Carlo Macchini (Fiamme Oro), erano, infatti, in terza posizione prima dell’esecuzione dell’uscita dell’ultimo dei 18 esercizi eseguiti nella finale.

Proprio al fotofinish gli atleti schierati dal D.T. Giuseppe Cocciaro e guidati in gara dagli allenatori Paolo Pedrotti, Marco Fortuna e Sergiy Karsperkyy sono stati superati dalla Gran Bretagna che, insieme a Cina e Giappone, accede direttamente ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Punti 247,229 per i britannici, contro i 245,996 dei nostri ragazzi giunti ad un punto e trenta centesimi dalla gara della vita, che avrebbe regalato loro un risultato atteso dalla Ginnastica Artistica maschile italiana dalla Prima guerra mondiale.  

“Non doveva essere questo il nostro mondiale – ha raccontato il DTN Giuseppe Cocciaro – ma c’è mancato poco che lo diventasseL’appetito vien mangiando e perdere una chance così grossa sull’ultimo movimento dell’ultimo attrezzo brucia un po’.Devo fare comunque i complimenti a tutto lo staff federale. Adesso andremo ad Anversa nel 2023 con un biglietto da visita ancora più autorevole del secondo posto continentale.”

“I ragazzi hanno fatto un percorso senza errori e meritavano anche di più – ha commentato il capodelegazione Rosario PittonI padroni di casa hanno avuto la meglio, sfruttando appieno anche il fattore campo”.

Tra i successi della mission italiana Oltremanica c’è stata anche la relazione tenuta dal prof. Pierluigi Matera, Presidente del Safeguarding Officer della Federazione Ginnastica d’Italia.

Invitato al Simposio “Our Safe Sport Journey”, evento collaterale al Mondiale di Liverpool, dal Presidente della Federazione Internazionale Morinari Watanabe e dal CEO di British Gymnastics Sarah Powell, l’avvocato romano ha illustrato le caratteristiche prospettiche della sfida italiana per la salvaguardia degli atleti.

Ai lavori, introdotti dalla Presidente del Comitato Tecnico mondiale WAG Donatella Sacchi, Direttrice anche del Safeguarding Officer della Federazione Internazionale con sede a Losanna, ha presenziato Rosario Pitton, Vicepresidente della FGI e Capodelegazione azzurro alla 51^ edizione dei Word Gymnastics Championship WAG e MAG.

Attesa, ora, per le finali all around maschile e femminile e per le finali di specialità che vedranno impegnati rispettivamente, Yumin Abbadini e Lorenzo Casali, Martina Maggio e Alice D’Amato, Nicola Bartolini e di nuovo Alice D’Amato.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.