Cultura

E’ morto Aldo Masullo, grande filosofo e politico del novecento

loading...

Napoli, 25 Aprile – È morto a Napoli il filosofo Aldo Masullo, tra i più importanti del secondo Novecento italiano. Aveva compiuto 97 anni lo scorso 12 aprile. Nato ad Avellino (ma vissuto a Torino fino all’età di dieci anni), era professore emerito di filosofia morale all’Università Federico II di Napoli. Dal 1972 al ’76 era stato deputato, e dal ’76 al ’79 senatore, eletto come indipendente nelle liste del Pci, quindi di nuovo senatore dal 1994 al 2001 per i Ds.

Si era laureato in filosofia con una tesi di filosofia del diritto e poi in giurisprudenza, allievo di Antonio Aliotta e Cleto Carbonara. Dopo aver esercitato la professione di avvocato penalista tra il 1947 e il 1951, nel 1955 era diventato libero docente di filosofia teoretica, e professore ordinario dal 1967, sempre alla Federico II. ​

Nella sua formazione si combinano diverse componenti: ieoidealismo, crociano e gentiliano, lo sperimentalismo di Antonio Aliotta, e  il materialismo critico di Carbonara.

Tra le sue opere, ​Intuizione e discorso (1955) con cui Masullo riflette sul carattere “difettivo” della coscienza e sul suo rapporto con la conoscenza. ​Struttura, soggetto, prassi (1962, 1994) documenta il carattere innovativo della sua ricerca filosofica. Negli anni Sessanta e Settanta  analizza le «operazioni nascoste» in base alle quali si costituisce l’io; ​Metafisica. Storia di un’idea è una esplorazione dell’esperienza umana, e del senso del tempo. L’intensa attività di studioso e di docente non ha impedito a Masullo di essere presente nel dibattito politico e nell’azione civile, in particolare tra gli anni ’70 e ’90.

Per la sua attività di studioso era stato insignito della medaglia d’oro del ministero per la Pubblica Istruzione. Due anni fa il sindaco di Napoli Luigi De Magistris lo aveva insignito della cittadinanza onoraria, e ora lo ricorda per il suo “altissimo profilo etico, di profondo rigore intellettuale, un faro per tanti, un solidissimo punto di riferimento della cultura partenopea”.​

Il sindaco Luigi De Magistris ha espresso il cordoglio personale e cittadino: “Ha lasciato la vita terrena il maestro Aldo Masullo, al quale recentemente abbiamo anche conferito la cittadinanza onoraria di Napoli – afferma De Magistris -, che definisce Masullo “uno dei più grandi filosofi del secondo novecento, di altissimo profilo etico, di profondo rigore intellettuale”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.