Comuni

Da Napoli centro a Santa Lucia a via Crispi, i posti auto occupati illecitamente e prepotentemente con le siede in strada

loading...

Napoli, 29 Aprile – La vicenda di Maurizio Cerrato, l’uomo ucciso dal branco a Torre Annunziata per essere accorso in aiuto della figlia minacciata per un posto auto, ha fatto venire galla una realtà, di cui se ne conosceva già l’esistenza ma che si continuava ad ignorarla e sottovalutarla, molto inquietante. Esiste infatti sul territorio l’illecita abitudine quotidiana da parte di una parte della popolazione di preservarsi il posto auto occupando il suolo pubblico impropriamente con una sedia o paletti abusivi o transenne improvvisate che fungono così da “contrassegno” e da barriera contro le “intrusioni”.

Questa pratica, sintomo di una mentalità prevaricatrice e violenta che fa della sopraffazione, dell’illecito, dell’abusivismo, degli abusi e dei soprusi le proprie armi, non è diffusa soltanto a Torre Annunziata ma si è estesa macchia d’olio un po’ in tutto il territorio campano, anche tra le strade del capoluogo. Infatti, basta scorrere le immagini di Google Street, o andare in giro, come hanno fatto dei cittadini che hanno segnalato diversi casi al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli a Napoli centro, come in via Pietro Giannone  via san Attanasio, oppure in zona Via Crispi,  in via Giacinto Gigante e a Santa Lucia, per imbattersi in scene di carrelli del supermercato, sedie, fioriere, piante, transenne ed altro utilizzati per crearsi una sorta di parcheggio privato nelle strade pubbliche.

“Noi denunciamo questo fenomeno da anni, restando troppo spesso inascoltati per tanto tempo, ci hanno anche deriso, per qualcuno avremmo dovuto occuparci di ‘problemi veri’. È triste e preoccupante che sia dovuto morire un uomo affinché ci si interessasse alla questione ed ora, affinché Maurizio non sia morto invano, bisogna reagire con forza e mettere fine a questo barbaro meccanismo di sopraffazione e di abusivismo assecondando anche quella che è una presa di conoscenza generale della popolazione sul problema. Serve la repressione totale su questi temi, occorrono degli interventi ad alto impatto che smantellino le situazioni più critiche ed allo stesso tempo serve un monitoraggio costante e continuativo nel tempo del fenomeno affinché possa essere così sradicato per sempre dalle abitudini dei prepotenti. “-si è così espresso il Consigliere Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.