Politica

Covid, Iovino (M5S):”Movimento farà quadrato attorno a Conte, no ai ricattini di Renzi”

loading...

Il deputato: “Mettere in discussione il premier mina credibilità del Paese e mette a rischio fondi Recovery”

 

Napoli, 4 Gennaio – “Renzi la smetta coi suoi giochetti sulla pelle degli italiani. Al gioco dei ricattini e degli ultimatum non ci stiamo, abbiamo cose più serie a cui pensare. Stiamo combattendo una guerra contro un nemico oscuro e dobbiamo concentrare ogni minimo sforzo per rialzare un Paese messo in ginocchio dalla pandemia e per dare ossigeno a categorie in crisi e risorse a famiglie ridotte in povertà dal Covid. La parola d’ordine di tutti oggi deve essere responsabilità.

Come Movimento 5 Stelle abbiamo la responsabilità di governare il Paese, ma anche di non rischiare di consegnarlo nelle mani di chi per tanto tempo ha provato a negare questa emergenza, arrivando anche a boicottare l’utilizzo della mascherina. Abbiamo il dovere di fare quadrato attorno al presidente Conte. Metterlo in discussione equivale a mettere in discussione l’Italia agli occhi degli altri leader europei. Si corre il serio rischio di compromettere i fondi del Recovery Fund, senza i quali sarebbe una catastrofe per tutti noi”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle e segretario dell’Ufficio di Presidenza della Camera Luigi Iovino.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.