Politica

Campania, Viglione e Malerba (M5S):”Anm, De Luca e de Magistris giocano a chi la spara più grossa sulla pelle di 2600 famiglie”

loading...

I consiglieri regionali Viglione e Malerba: “Stanno portando al fallimento il servizio di trasporti in città e invocano pure l’autonomia”

Napoli, 21 Febbraio – “Invocano l’autonomia, ma non riescono neppure più a garantire il servizio di trasporto pubblico a Napoli e nel resto della Campania. Nell’ultima partita a scacchi, tutta elettorale, tra De Luca e de Magistris sull’Anm, a farne le spese saranno, ma già lo sono da anni, soltanto i cittadini. Restano dieci mesi per rinnovare l’accordo tra Regione e Comune di Napoli per la fornitura del servizio pubblico in città e questi due amministratori irresponsabili si mettono a giocare a chi la spara più grossa. Con il De Luca che giura di non cacciare più un euro per Anm e il sindaco che risponde che il trasporto pubblico se lo facesse il governatore. Come se non si trattasse di un servizio da garantire ai cittadini della città che lui stesso amministra e di fondamentale importanza in termini di viabilità e impatto ambientale. Un gioco al massacro sulla pelle di 2600 famiglie di operatori dell’azienda di trasporto napoletana che rischiano il posto di lavoro”. Lo denunciano i consiglieri regionali M5S Vincenzo Viglione e Tommaso Malerba.

“Un dramma contestualizzato in una Regione la cui partecipata dei trasporti, Eav, ha registrato un calo del 34% dei passeggeri, a fronte di un aumento delle tariffe del 48%, con 79mila automobili che in sette anni sono ritornate a circolare sulle nostre strade, a cui potrebbero aggiungersene molte alte sul territorio di Napoli a causa di una sempre maggiore inefficienza e del paventato fallimento dell’Anm. Se questi sono i presupposti, non riusciamo neppure a immaginare cosa potrebbe accadere se a questi due signori fossero dati pieni poteri sulla gestione del trasporto pubblico. Un servizio già affossato da decenni di politiche clientelari e scellerate scelte strategiche regionali e comunali, alla luce degli esempi catastrofici delle più virtuose Lombardia e Veneto, dove 15 anni di federalismo ferroviario hanno prodotto aumenti di spesa inversamente proporzionali a un significativo calo dei passeggeri e a una pessima qualità dei servizi sfociati in sistematiche proteste di pendolari e studenti”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.