Politica

Campania, Iovino (M5S):”Pesanti ombre sulla Asl Na 1, Lamorgese non perda tempo”

Il deputato nel corso di Mattina 9: “In gioco il diritto alla salute di un milione di cittadini”

Napoli, 3 Giugno – “Non possiamo più aspettare. Sulla Asl Napoli 1, la più grande azienda sanitaria del Mezzogiorno, che serve una popolazione potenziale di circa un milione di abitanti, si addensano ombre sempre più inquietanti”. Lo ha dichiarato il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino, intervenuto nel corso della trasmissione Mattina 9.

“Dalle formiche sui pazienti intubati, un vero e proprio scandalo, in pochi mesi si è passato alle inchieste della magistratura che puntano a fare luce sul presunto controllo di interi reparti e presidi dell’azienda ospedaliera da parte della criminalità organizzata. Affinché si facesse chiarezza su cosa stesse accadendo negli ospedali della Asl Napoli 1, abbiamo voluto incontrare un anno fa il presidente del Consiglio Conte a cui abbiamo chiesto e ottenuto, tra le altre proposte, di insediare una Commissione d’accesso. Oggi chiediamo a gran voce al ministro dell’Interno Lamorgese, sul cui tavolo giace la relazione frutto di un anno di lavoro di quella Commissione, di portare all’attenzione del Consiglio dei Ministri la proposta di decreto di scioglimento della Asl Napoli 1. Non possiamo più aspettare – conclude Iovino – in gioco c’è il sacrosanto diritto alla salute e all’assistenza dei cittadini della Campania”. 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa