Comuni

Brusciano, Festa della Repubblica con il Sindaco Peppe Montanile ed il Parroco Don Salvatore Purcaro

Brusciano, 3 Giugno – Anche Brusciano ha celebrato la 74esima Festa della Repubblica. In merito a ciò, il Sindaco Avv. Giuseppe Montanile, aveva lanciato due giorni fa questo messaggio, attraverso la sua pagina FB: “Invito le Forze dell’Ordine, il Parroco Don Salvatore Purcaro, l’Amministrazione Comunale ed i Consiglieri Comunali a partecipare alla celebrazione. Alle ore 10:30, invito la cittadinanza tutta a collegarsi alla pagina Ufficiale: Peppe Montanile Sindaco di Brusciano, per seguire da casa, visto il momento. Canteremo insieme l’Inno Nazionale accompagnati dal Maestro Rocco Di Maiolo. L’Italia e Brusciano sì rialzeranno…Viva l’Italia!

Tempo di pandemia, distanziamento e mascherine nel rispetto della normativa vigente, e ad unire tutti quelli presenti fisicamente sotto il Municipio Vecchio, imbandierato con tre grandi tricolori, fra Via Semmola e Piazza De Ruggiero, e quelli a seguire via social con la diretta FB le note dell’Inno degli Italiani eseguito magistralmente dal sassofonista Rocco Di Maiolo, cui ha fatto seguito l’intervento del Sindaco Montanile che ha ricordato il valori della Repubblica e della Costituzione e il sacrificio dei tanti per raggiungerli e di quanti si sono impegnati nel continuarli e renderli partecipi con il processo democratico avviato in Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale e giunto fino a oggi, 2 Giugno 2020 che segna il 74esimo Compleanno della Repubblica Italiana

L’intervento del Sindaco Montanile interamente ripreso dal giornalista e sociologo Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, è postato a questo indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=4lQGC_eL6cg&feature=youtu.be .

Il Parroco di Brusciano, Don Salvatore Purcaro, ha accompagnato in silenzio il Primo Cittadino nella celebrazione istituzionale repubblicana, avendo espresso via social dalla sua pagina FB questo suo pensiero: “Ogni epoca, ogni paesello, ha la sua “maestra Cristina”. Quella generazione, personale e istituzionale, che pur nella bontà e onestà si attarda, e non solo per età; che bacchetta e che fa fatica ad accogliere la novità storica della Repubblica. Quei nostalgici, a più livelli, che vorrebbe rimettere nel bianco della bandiera lo stemma sabaudo, proprio come la storica maestra di Brescello. Non è facile accogliere, insegnare e testimoniare la democrazia repubblicana! Ecco il compito congiunto di quel cantiere permanente, dove Stato e Chiesa nella diversità e complementarietà delle istituzioni, lavorano insieme nel rispetto dei ruoli per costruire il bene comune, tollerando anche le incapacità a comprendere e indicando i valori della Costituzione anche attraverso i ritardi nell’accogliere la bellezza della partecipazione democratica. W la Repubblica

Il Sindaco Avv. Giuseppe Montanile, con la gentile consorte, Dott.ssa Monica Scognamiglio ed i loro figlioletti, il Parroco di Brusciano, Don Salvatore Purcaro, l’Assessore alle Politiche Sociali e Vicesindaco, Dott.ssa Antonella Maccaro, l’Assessore alla Cultura, Maria Salvo, il Presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Castaldo ed i Consiglieri, Rina Onofrietto, Pina Sposito, Arch. Antonio Sposito ed il Dott. Antonio Castaldo, quest’ultimo insieme alla segretaria cittadina, Maria Castaldo, guidavano una folta delegazione del Partito Democratico.

Impegnati nello staff del Sindaco operavano l’Arch. Luigi Romano e Giovanni Odierna. Erano presenti, fra la Cittadinanza, alcuni rappresentanti del mondo del lavoro e dei servizi, del cooperativismo e del sindacalismo, dell’arte e del Terzo Settore, delle istituzioni e della politica locale: Giuseppe Rea, Mario Toscano, Pietro La Fortuna ed il Cavaliere del Lavoro, Antonio Cipollaro; Mattia Montanile ex Segretario della Camera del Lavoro e già eader della Fiom di Pomigliano D’Arco; la coreografa della “Modern Dance” Clelia Cortini e il Dott. Domenico Modola in arte Mimmo Taki noto cantante rapper; il funzionario comunale Antonio Giannino; la Presidente dell’Associazione “La Casa di Pat” Dott.ssa Chiara Sena con i suoi collaboranti operatori; gli ex amministratori comunali Carmine Buonaura e Tonia Marinelli; i volontari della Protezione Civile “Associazione Nazionale Carabinieri” da Casalnuovo ad affiancare il Corpo di Polizia Municipale coordinato dal Comandante Dott. Antonio Di Maiolo.

Il musicista Rocco Di Maiolo oltre all’Inno di Mameli ha anche offerto alcuni contributi musicali tratti dal suo personale repertorio come “Tempesta” ripreso da Antonio Castaldo per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, è postato a questo indirizzo web https://www.youtube.com/watch?v=Ik77a-P7erg&feature=youtu.be.

Mentre la conclusione della celebrazione, con il lancio dei palloncini bianchi, rossi e verdi ed i ringraziamenti dell’Assessore alla Cultura, Maria Salvo è postata all’indirizzo web  https://www.youtube.com/watch?v=bvxMHJJndc8&feature=youtu.be .

Via social, attraverso la sua pagina FB, il Dott. Carminantonio Esposito, Consigliere Comunale di Minoranza, in qualità di Presidente dell’Associazione socio-culturale “Riscossa Bruscianese” ha richiamatp il dettato della Costituzione ed ha rinnovato “l’impegno per la concreta attuazione dei valori che illuminarono la scelta referendaria del 2 giugno 1946”.

L’Avv. Vincenzo Salvati dell’Associazione “Terra Nostra”, sempre via social FB ha affermato fra l’altro: “Nel ’46, scegliere rappresentò un’opportunità unica per gli italiani. Oggi, tuttavia, poter scegliere di cambiare le cose quando non ci stanno bene è un esercizio di democrazia, che possiamo fortunatamente esercitare periodicamente con le elezioni, a tutti i livelli. Diamo valore a questo nostro diritto attraverso la consapevolezza e onoriamo la nostra grande e meravigliosa Repubblica”.

Rocco Braccolino, il fondatore della storica pagina FB, https://www.facebook.com/bruscianostory/ ha ricordato le parole del Presidente della repubblica Sandro Pertini: “Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi”. Tratta dal Messaggio di fine anno agli italiani del 1979.

Infine, a Brusciano sono giunti dagli USA, da parte dell’italoamericano Phil Bruno appartenente alla “Giglio Society of Eat Harlen New York”, tramite il sociologo Antonio Castaldo, loro portavoce in Italia, questi saluti augurali: “Sending greetings on the occasion of the Festa della Repubblica on this historic day throughout all of Italy” che sono stati idealmente estesi all’Italia e a tutti gli Italiani.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa