Politica

Campania, Covid. De Luca:”Da Lunedì stop alle scuole dell’Infanzia. Stiamo lavorando ad un vaccino”

loading...

Napoli, 30 Ottobre  – Stop alle scuole dell’infanzia in Campania a partire da lunedì. E’ quanto prevede l’ordinanza numero 86 firmata dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che contiene ulteriori misure di contenimento per il contagio da covid-19.

Lo stop è a partire da lunedì 2 novembre e fino al 14 novembre prossimi. Intanto, in diretta Facebook, De Luca parla di “fortissimi ritardi delle decisioni del Governo fatte con la logica del mezzo mezzo che scontenta tutti e non risolve problemi”. E aggiunge: “C’è una sottovalutazione grave della pesantezza dell’epidemia oggi e quindi tempi di decisione incompatibili con la gravità dell’epidemia, sta perdendo tempo prezioso”.

“Nessuno si permetta di immaginare misure mezze mezze, per il livello di gravità del contagio le uniche misure non solo serie ma efficaci sono misure di carattere nazionale”, dice De Luca in merito ad ipotesi di lockdown per Napoli: “Il resto è tempo perso, ci sono Regioni nelle quali le percentuali sono enormemente superiori a Napoli. Nessuno dica oggi stupidaggini, le uniche misure sono di carattere nazionale, il resto sono cose intollerabili”.

Il governatore punta anche il dito contro una parte del mondo dell’informazione e cita l’enciclica di Papa Francesco ‘Fratelli tutti’. “C’è un capitolo, illusione della comunicazione, dove il Papa fa delle considerazioni di grandissima lucidità appropriate per i tanti pollai televisivi”. Oggi la Campania ha registrato 3.186 persone positive al Covid su 18.650 tamponi, dice De Luca, spiegando che “ci sono condizioni di stress per ricoveri e posti letto negli ospedali, non per le terapie intensive”. “A marzo – sottolinea – la punta più alta di ricoveri è stata di 622 ricoveri ospedalieri, già oggi abbiamo 1.300 ricoveri; a marzo avevamo 4mila positivi oggi 40mila, molti moltissimi sintomatici ma voglio chiarire che gli asintomatici contagiano”.

Per le intensive  a marzo la punta massima di ricoveri è stata di 135  – aggiunge –  già oggi abbiamo 164 ricoveri  e il peggio deve ancora venire. Ci stiamo preparando a triplicare i posti di degenza e di terapia intensiva”. Poi il governatore della Campania annuncia: “Si sta lavorando alla produzione di un vaccino sotto la direzione di Ascierto d’intesa con lo Spallanzani ed un altro ospedale di Milano. Capofila è Ascierto”, che è il Direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto nazionale per lo studio e la cura dei tumori – fondazione Giovanni Pascale di Napoli. “Il vaccino – aggiunge – interviene sulla sequenza genetica del cittadino, è una ricerca di avanguardia che speriamo possa produrre risultati in tempi rapidi”. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.