Politica

Campania, Covid. Ciarambino (M5S):”Grave errore di De Luca non condividere scelte con categorie”

loading...

La capogruppo regionale M5S: “Da mesi chiediamo tavolo permanente con rappresentanti di settori produttivi”

 

Napoli, 20 Dicembre – “Le ultime ordinanze di De Luca sembrano più una prova di forza che il governatore ha ingaggiato contro il Governo, che misure tese al contenimento del contagio. E non è più accettabile che intere categorie, che già pagano a caro prezzo gli effetti delle restrizioni della prima fase pandemica, debbano continuare a subire misure che rischiano di mettere in ginocchio una volta per tutte le loro attività, senza essere state coinvolte in nessuna di queste scelte.

Da mesi chiediamo che la Regione Campania istituisca un tavolo permanente con tutte le categorie produttive, così da condividere ogni provvedimento in esame, recependo, allo stesso tempo, anche le istanze di chi, più ogni altro, paga le conseguenze di queste decisioni. Commercianti, ristoratori e imprenditori che hanno pianificato le rispettive attività, programmando approvvigionamenti e richiamando i dipendenti al lavoro, oggi si trovano costretti a rivedere i loro piani, con chissà quali conseguenze sul futuro delle loro attività e dei lavoratori”. Lo dichiara la capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale Valeria Ciarambino. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.