Politica

Campania, Dieta Mediterranea. Cammarano: “Legge regionale inattuata da 10 anni”

Il presidente della Commissione regionale speciale Aree Interne a margine della cerimonia di Apertura del Salone della Dieta Mediterranea a Paestum: “Accelerare iter per l’istituzione di un osservatorio”
Napoli, 26 Maggio – “In Campania siamo dotati da ben dieci anni di uno strumento normativo che punta sulla valorizzazione della Dieta mediterranea, attraverso iniziative e misure tese a promozionare e sviluppare le filiere enogastronomiche e la produzione e commercializzazione di prodotti a chilometri zero. Eppure questa legge, che potrebbe fungere da volano per l’economia di tutto il territorio regionale, è allo stato inspiegabilmente inattuata. Una negligenza ancor più ingiustificata, se si pensa che nel 2010 la Dieta Mediterranea è stata inserita nella lista dei patrimoni culturali immateriali dell’Unesco.
Un prestigioso riconoscimento ricercato e fortemente voluto dall’Italia, ben consapevole delle sue potenzialità in ambito economico e non solo con uno sguardo rivolto al futuro. In questo risultato c’è anche la visione pioneristica e l’azione concreta di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica, la cui tragica fine non ha cancellato la straordinaria eredità che ha lasciato a tutti noi”. Lo ha dichiarato il presidente della Commissione regionale speciale Aree Interne e consigliere regionale M5S Michele Cammarano, a margine della cerimonia di Apertura del Salone della Dieta Mediterranea a Paestum.
“Durante il mio intervento – ha sottolineato Cammarano – dopo aver parlato di agricoltura e turismo sostenibile, di innovazione, ho raccontato la faticosa esperienza della fondazione del Museo sulla dieta mediterranea e il rapporto con Ancel Keys. Insieme a Carmine Battipede, Francesco Cuomo e Antonello Scorziello nell’anno 2003, per la consegna della medaglia al merito alla salute proprio ad Ancel Keys. La legge regionale – conclude il consigliere regionale – prevede l’istituzione di un osservatorio, del quale ad oggi non c’è ancora alcuna traccia. Abbiamo il dovere di dare una risposta efficace e di accelerare perché sia dato seguito al nostro impegno, affinché sia bandita come modello di sviluppo basato sui valori di questo tipo di alimentazione e stile di vita dal punto di vista culturale, sociale, storico, gastronomico, alimentare, ambientale, paesaggistico e dei costumi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.