Comuni

Emergenza percolato a Caivano e Cardito, travasi di immondizia tra mezzi della nettezza urbana: strade ridotte in condizioni pietose

Verdi: “Modo di fare inaccettabile, proprio da coloro che dovrebbero rendere la città più pulita. Abbiamo inviato una nota alle due amministrazioni. Martedì un ragazzo è morto per essere scivolato con lo scooter su una striscia di percolato”

Napoli, 11 Settembre – “Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni circa i travasi di immondizia da un mezzo della nettezza urbana all’altro che provocano sversamenti di percolato su strade e marciapiedi. I segnalanti ci hanno specificato che il fenomeno avviene, in particolare, in corrispondenza del centro commerciale La Masseria di Cardito e lungo corso Umberto a Caivano. Un modo di fare inaccettabile che arriva proprio da coloro che dovrebbero rendere le città più pulite. Il percolato, grazie al caldo, si asciuga sull’asfalto emanando miasmi nauseabondi. Oppure, quando piove, scivola nelle fogne con gli effetti che tutti possiamo immaginare”.

Lo denuncia il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Ricordiamo che proprio martedì un ragazzo è morto dopo essere scivolato con lo scooter su una striscia di percolato in via Rosaroll a Napoli. Abbiamo inviato una nota alle due amministrazioni chiedendo di fare luce su questo fenomeno.

Gli operatori della nettezza urbana sono deputati alla pulizia della città, è inaccettabile che contribuiscano a sporcarla”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print