Attualità

A come ARCHITETTURA

Napoli, 26 Ottobre – Che sia necessario uno sviluppo sostenibile è ormai un dato di fatto. Non c’è dubbio che l’edilizia ecosostenibile sarà dominante nei progetti del XXI secolo. Se l’obiettivo è dunque un’architettura green chiunque sia coinvolto nel processo dovrà seguire gli stessi principi e muoversi nella stessa direzione.

Tecnologie finalizzate al risparmio energetico nella costruzione e gestione delle abitazioni, un utilizzo razionale delle risorse idriche, nuovi materiali e sistemi attivi, come i pannelli solari, sono soltanto alcune delle scelte possibili. Un futuro prossimo in cui sarà imprescindibile l’impegno a favore dell’ambiente e un utilizzo più efficiente delle risorse. Le città si sono evolute insieme all’umanità e la necessità di uno sviluppo sostenibile è già un dato di fatto innegabile.

In alcuni punti del pianeta in cui confluirà la crescita economica e demografica, come avviene in Asia, la concentrazione urbana darà luogo, per motivi di proprietà e uso speculativo dei terreni, a vere e proprie città verticali. L’architettura verde è una soluzione che consente di affrontare questo nuovo concetto urbanistico e sembra che tutti coloro che sono coinvolti nei nuovi processi di progettazione urbana seguano gli stessi concetti e procedano seguendo un’unica direzione.

Gli obiettivi sono chiari: realizzare città ecoefficienti in tempi di consumo idrico, elettrico e delle altre risorse. Il risparmio energetico in edilizia e i conseguenti interventi manutentivi delle abitazioni, le reti intelligenti di approvvigionamento di acqua ed elettricità con l’impiego di sistemi attivi come i pannelli solari, rappresentano solo una parte della tecnologia che è possibile applicare.

 

#NonCapiscoNullaDiNulla

image_pdfimage_print

“Architetto e docente di Tecnologia, vive a Mariglianella, presidente dell’associazione “A.L.T. (Ambiente–Legalità- Territorio) La Fenice”, attivista da anni, impegnato in battaglie sociali, ambientali e politiche a tutela dei cittadini”.

Lascia un commento