Politica

WELFARE, A. Cesaro(FI): “Con De Luca caos e gravi ritardi anche sulle risorse per non autosufficienti”

Napoli, 16 Aprile – “Nel caos più assoluto e tra ritardi ingiustificabili non vi è più alcuna traccia del trasferimento del Fondo 2014-2016 per il sostegno alle persone con gravissima disabilità ed agli anziani non autosufficienti”. Lo denuncia il Presidente del Gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro.
 
Siamo infatti a metà aprile 2018 e, nonostante l’approvazione di alcune norme di semplificazione burocratica, nessun Comune capofila degli ambiti territoriali campani che avrebbero dovuto ricevere dal governo regionale queste risorse – e parliamo di decine e decine di milioni di euro, ha ricevuto un solo centesimo”, spiega Cesaro.
 
“Delle due l’una – prosegue Cesaro – o il governo amico non ha trasferito ancora queste risorse alla Regione, e in questo caso ci chiediamo se De Luca abbia almeno protestato, oppure questi soldi pubblici sono arrivati ma si sono arenati nelle sabbie mobili dell’incapacità del suo governo regionale che ha quindi accumulato pesantissimi ritardi nell’intero triennio”.
“In ogni caso, soprattutto in considerazione delle gravissime difficoltà in cui versano i destinatari di queste risorse, ci attendiamo un immediato chiarimento”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa