Comuni

VIDEO – Assalto al Castello Ducale di Marigliano: così la città torna nel Medioevo

Marigliano, 13 giu. – Il Castello Ducale di Marigliano ha ospitato la presentazione della sesta edizione dell’evento ‘Gens Mariliani – La Corte del Duca’, organizzato dall’associazione Panpolis, e che si è svolta l’11 e 12 giugno.
Filo conduttore dell’evento, appunto, è una vicenda storica che ha visto protagonista la città di Marigliano all’inizio del Quattrocento: la battaglia tra il condottiero Andrea Fortebracci e Annechino Mormile, ribellatosi alla regina Giovanna II. L’evento ha fatto rivivere, attraverso rappresentazioni storiche in costume e l’utilizzo di ambientazioni caratteristiche del tempo, le gesta dei protagonisti della storia locale.
Migliaia di persone si sono accalcate attorno al recinto circolare dello storico edificio. Cavalieri e dame in costume hanno sfilato in corteo per le strade. Quindi, in serata, è stato dato il via alle costose e sofisticate simulazioni di guerra: archibugi e pistoni che hanno sparato a salve, esplosioni, fumo, luci e fuochi d’artificio finali hanno simulato l’assalto con incendio al Castello Ducale.

[iframe width=”420″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/oAjXqsAFVmE” frameborder=”0″ allowfullscreen ]


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa