Politica

Vele Scampia, Passariello (Fratelli d’Italia):”Chiesto incontro urgente a prefetto su delibera che legittima occupazioni abusive pusher”

loading...

Napoli, 8 Febbraio – “Questa mattina ho telefonato al prefetto di Napoli Carmela Pagano sollecitando un incontro in giornata per chiederle una risposta ufficiale dello Stato in merito alla spregiudicata delibera datata 22 gennaio scorso della Giunta de Magistris che di fatto legittima le occupazioni abusive di spacciatori nelle Vele di Scampia”. A denunciarlo in una nota il candidato nel collegio Napoli 6 per Fratelli d’Italia e consigliere regionale della Campania Luciano Passariello.

 

 “Siamo ad un punto di non ritorno, la situazione non è più tollerabile – prosegue Passariello – . Una condizione di totale illegalità tollerata, anzi, sollecitata dall’Amministrazione comunale che, si legge, prevede ‘la migrazione spontanea dei residenti nelle Vele da demolire agli altri immobili del complesso’. Vogliamo risposte chiare e immediate dallo Stato, non c’è più tempo da perdere: questa città va liberata da politici incapaci e da criminali tutelati da chi dovrebbe invece affrontarli. Non smetteremo mai di essere dalla parte dei cittadini onesti, in questo caso di quelli che hanno regolarmente partecipato ai bandi per le assegnazioni delle case popolari, di fronte a queste vicende vittime inermi e rassegnate”, conclude Passariello.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.