Politica

Vax Day, Rostan (IV): “Momento storico, ora vinciamo diffidenza e negazionismo”

loading...

Napoli, 27 Dicembre – “Guardando le immagini della somministrazione dei primi vaccini anti Covid si ha la sensazione di vivere un momento storico. Di vedere la luce oltre il tunnel. In questi giorni ho pensato molto a chi invece non ce l’ha fatta, perché questa opportunità non l’ha avuta. Vaccinarsi è fondamentale. Facciamolo per i nostri cari, per noi stessi e anche per loro. Non bisogna abbassare la guardia contro il virus. Ci vorranno ancora mesi prima di raggiungere l’immunità. Continuiamo a fare attenzione all’utilizzo delle mascherine, al rispetto delle distanze di sicurezza e a evitare assembramenti. La battaglia contro il virus non è  ancora vinta ma oggi è una gran bella giornata per tutti noi”. Questo il commento di Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera.

“Adesso dobbiamo vincere un’altra battaglia fondamentale – prosegue Rostan – quella contro la diffidenza e il negazionismo che continuano insistentemente a strisciare nella nostra comunità, in particolare attraverso fake news  diffuse dai social network.  Sarà determinante in questi mesi il ruolo dell’informazione e quello della medicina territoriale che dovranno fugare ogni dubbio o perplessità  degli italiani sull’importanza di vaccinarsi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.