Comuni

TUMORI, Innovazione. La LILT di Napoli lancia l’APP “ONCOLOGO IN LINEA”

loading...
Napoli, 30 Giugno – Un canale di comunicazione innovativo, una chatt dedicata alla quale i pazienti oncologici potranno accedere per formulare domande di carattere generale e divulgativo nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura delle neoplasie.
E’ il progetto sperimentale della LILT di Napoli, “Oncologo in linea” al quale sarà possibile accedere scaricando gratuitamente un App disponibile sia su Google Play all’indirizzo https://play.google.com/store/apps/details?id=me.pushapp.espertoinlinea, che su Apple Store all’indirizzo https://itunes.apple.com/it/app/esperto-in-linea/id1295144610?mt=8.
L’accesso è possibile, in alternativa, anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/drcarlobuonerbaliltnapoli.
“Si tratta di un servizio gratuito di assoluta accessibilità – spiega il Presidente della LILT di Napoli, Adolfo Gallipoli D’Errico – che mette a disposizione, il martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00, uno nostro specialista in oncologia, in primis il dottor Carlo Buonerba, per rispondere alle domande di quanti, in qualche modo, affrontano problemi oncologici o comunque hanno bisogno di informazioni sulla prevenzione oncologica”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.