Comuni

Trentola Ducenta, Parrocchia San Giorgio Martire: deturpato altare del 1777 chi è il colpevole?

loading...

Trentola Ducenta, 19 Gennaio –  I fedeli di Ducenta, recatisi in chiesa nella serata di mercoledì 17 gennaio per partecipare alla Santa Messa, si sono ritrovati dinanzi agli occhi l’altare della Madonna Addolorata, così tanta venerata in paese, completamente distrutto.

 

Tutti si stanno chiedendo chi sia l’ autore di tale scempio e, soprattutto, come mai il parroco abbia permesso che si potesse distruggere un tabernacolo antico con porta in argento massiccio, sostituendolo con un “obbrobrioso” tabernacolo in metallo dorato. Tale altare, per il suo valore artistico, in quanto di fattura pregiata e con marmi finissimi policromi, ha il vincolo dei beni culturali della sovrintendenza di Caserta.

 

I fedeli, irritati, vorrebbero spiegazioni in merito a quanto avvenuto: “Vogliamo un tempestivo intervento da parte di chi di competenza per riportare tutto all’antico splendore. Ci sentiamo già abbondantemente mortificati perché, cosi facendo, si sta eliminando la memoria storica di Ducenta, oltre che deturpando il patrimonio artistico-culturale e di fede che, per anni, gelosamente i ducentesi hanno custodito. Che fine hanno fatto il tabernacolo marmoreo e la  pregiata porticina in argento massiccio? Vogliamo risposte”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.