Politica

TRASPORTI, M.G. Di Scala (FI): “Stipendi lavoratori Caremar siano priorità, basta scaricabarile”

loading...

Napoli, 17 Maggio – “La Regione Campania e la Caremar non possono reclamare il mancato trasferimento dei fondi MIT e lasciare i lavoratori della compagnia di navigazione senza stipendio”. Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia Maria Grazia Di Scala, Consigliere Segretario della Commissione Trasporti della Regione Campania.

“Ci sono contratti da onorare, quello della Regione con la Caremar, quelli di questa società privata con i suoi dipendenti – sottolinea l’esponente di Forza Italia – e ci sono lavoratori in seria difficoltà economica”. “E’ da aprile scorso, come hanno giustamente denunciato i sindacati, che nessuno a Palazzo Santa Lucia si è preoccupato di trasferire, come stabilito nel 2015, il 70 % del dovuto, risorse necessarie al compiuto pagamento degli stipendi e alla manutenzione dei traghetti“, prosegue la consigliera regionale.

“Gli stipendi ai lavoratori devono essere e sono la priorità assoluta: la Regione trasmetta subito le risorse che deve e la Caremar non attenda oltre – conclude Di Scala -: nel contratto di Programma come nel contratto di lavoro non c’è scritto che le retribuzioni possano essere congelate o erogate parzialmente in caso di ritardi o negligenza di un ministero”.

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.