Comuni

Torre Annunziata, Assessore comunale posta sui social la vincita di una scommessa al gioco di azzardo

loading...

Verdi: “Bisognerebbe dissuadere, non incitare al gioco. Il sindaco ci ha garantito le scuse e il divieto di aperture di nuove sale scommesse nei pressi delle scuole”

 

Torre Annunziata, 15 Aprile – “Restiamo basiti dall’atteggiamento dell’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione di Torre Annunziata Aldo Ruggiero che ha pensato bene di postare sui propri profili social una scommessa vinta al gioco di azzardo. Bisognerebbe dissuadere da pratiche del genere la cittadinanza, non incitare. Sappiamo benissimo gli effetti nefasti che le scommesse hanno avuto in tante famiglie”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione ci ha garantito che nella giornata di domani presenterà le proprie scuse alla cittadinanza a nome di tutta la giunta. Ci ha comunicato inoltre che emetterà un divieto di apertura di nuove sale scommesse nei pressi delle scuole. Il gioco di azzardo è un fenomeno che va limitato quanto più possibile e occorre che politica e amministratori siano i primi a dare il buon esempio. Non è accettabile che l’esponente di una amministrazione comunale inciti o quantomeno faccia riferimento al gioco d’azzardo in una maniera tanto plateale”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.