Magazine

Suck my Blues, al via le riprese video del nuovo singolo

loading...

Roma, 1 Dicembre – Al via le riprese del videoclip di “Madness” il nuovo singolo dei Suck my Blues, estratto dall’album “Rebirth”. Il video, diretto da Davide Micocci e realizzato nel Salento da Ientu Film, ha come protagonisti i componenti della band: Cafiero (all’anagrafe Salvatore Cafiero; voce e chitarra), Tonio Longo (basso), Filippo Longo (batteria) e Michele D’Elia (elettro synth).
Nella cornice di una scenografia minimale, composta essenzialmente da un attento gioco di luci, i Suck my Blues danno vita ad una performance travolgente come la loro musica.

La bellezza e l’intensità del suono si veste di colori che, attraverso le immagini, raccontano le diverse sfumature dei musicisti.
Resta un mistero la data di pubblicazione del video ma, per attutire l’attesa, il gruppo diffonderà indizi attraverso i propri social.

“Rebirth”, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è il secondo album dei Suck my Blues, il progetto in lingua inglese di Cafiero (parallelo al percorso da solista). Nel disco si fonde l’anima blues e rock della band, fino ad arrivare a sonorità elettro. Un lavoro istintivo e maturo, diretto e suggestivo, che sta destando interesse in vari paesi del mondo.

 

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.