Attualita'

Strage di Nassiriya, quindicesimo anniversario: ricordo del brigadiere Giuseppe Coletta

Napoli, 12 Novembre – Alle 10.40 ora locale del 12 novembre 2003, un’autocisterna forzò l’entrata della base “Maestrale” di Nassiriya in Iraq, presidiata dai carabinieri italiani e due uomini fecero esplodere una bomba.

La forte deflagrazione fece esplodere in aria il deposito munizioni, spezzando 28 vite: 19 italiani e 9 iracheni. Morirono 12 carabinieri, 5 militari dell’esercito e due civili. Un cooperatore internazionale e un regista, impegnato con la sua troupe internazionale nelle riprese di uno sceneggiato sulla ricostruzione del paese. Fu il più grave attacco subito dall’esercito italiano dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Tra i morti il Brigadiere Giuseppe Coletta, originario di Avola, residente a San Vitaliano, vicebrigadiere in servizio al comando provinciale di Castello di Cisterna. «Un uomo forte e coraggioso, generoso e altruista, rispettoso verso tutto e tutti. Guardo sempre le sue fotografie, pure quelle dei colleghi che hanno perso la vita insieme a lui in quel tragico giorno… Anche se non li conoscevo, adesso, avendo incontrato tante volte le loro mogli e i figli, sono diventati tutti parte di me, la tragedia ha fatto incrociare le nostre vite accomunandoci per sempre». Sono le parole di Margherita Coletta, moglie del vicebrigadiere amato e stimano dalla comunità di San Vitaliano.

Gli eroi di Nassiriya

 I Carabinieri: Massimiliano Bruno, Giovanni Cavallaro, Giuseppe Coletta, Andrea Filippa, Enzo Fregosi, Daniele Ghione, Horacio Majorana, Ivan Ghitti, Domenico Intravaia, Filippo Merlino, Alfio Ragazzi, Alfonso Trincone.

I militari dell’esercito: Massimo Ficuciello, Silvio Olla, Alessandro Carrisi, Emanuele Ferraro, Pietro Petrucci.

 I civili: Marco Beci, cooperante, e Stefano Rolla, regista.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.