Politica

SMA, A. Cesaro (FI): “Anche Bonavitacola senza risposte ma pronto a rimuovere management”

loading...
Napoli, 3 Novembre – “Come volevasi dimostrare: sulla Sma i conti non tornano e persino il Vice Presidente della Giunta regionale campana Fulvio Bonavitacola ammette di non riuscire ad avere risposte dai vertici. Non siamo soli”. Così il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro a margine della seduta regionale di Question Time nel corso della quale ha interrogato il governo regionale sulle presunte illiceità della gestione della Sma Campania.
 
Per Cesaro, “la buona notizia è che il governo si è almeno detto pronto a mettere in discussione il rapporto di fiducia con il management, tant’è che per poter procedere alla revoca degli atti illegittimi e al recupero di quanto eventualmente versato illecitamente il Presidente ha chiesto formalmente l’intervento del Collegio dei revisori dei conti della azienda”. “Lo considero un primo risultato importante per fare chiarezza sulla gestione societaria”, aggiunge Cesaro.
 
“Naturalmente continueremo a seguire la vicenda con la massima attenzione per scongiurare che una gestione scellerata della partecipata regionale possa mettere a rischio il lavoro di un migliaio di lavoratori”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.