Comuni

Scisciano, Plesso Palazzuolo. Cappotti e sciarpe a scuola: non funzionano i riscaldamenti

Scisciano, 4 Dicembre – Bambini e insegnanti in classe con giubbotti, cappelli, sciarpe, per far fronte al freddo di questi giorni che diventa sempre più pungente. Succede al Plesso della scuola primaria Palazzuolo di Scisciano. Fuori uso il sistema di riscaldamento, in particolare la caldaia generale del plesso, spenta oramai da diversi giorni a causa di un furto di elementi indispensabili per riavviare il funzionamento della stessa, avvenuto, a quanto sembra, alcune settimane fa.

Intanto le istituzioni comunali, di concerto con la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Omodeo-Beethoven”, per far fronte all’emergenza ha dotato il plesso di 3 termoconvettori che ruoteranno a turno nello otto aule della scuola, ubicate al piano terra e al primo piano. L’emergenza dovrebbe durare fino al giorno dell’Immacolata, in seguito, si tireranno le somme per trovata la definitiva soluzione al problema. “E’ certamente una situazione non facile da gestire – dichiara l’insegnante Emma Cesario, responsabile della scuola del Plesso Palazzuolo – Nel consiglio d’istituto di giovedì scorso, si è deciso con il consenso anche del rappresentante dei genitori, di andare avanti questi quattro, cinque giorni, in attesa che possano ripristinarsi, subito dopo il ponte dell’Immacolata, le condizioni ideali per poter stare in classe”.

Le mamme dei bambini del plesso, arrabbiate e deluse, manifestano senza peli sulla lingua la loro indignazione. “Sono mesi che va avanti questa vergognosa sceneggiata  – dichiara una delle mamme del gruppo, riunite stamane nel cortile della scuola – è da settembre che ci sono problemi a questa caldaia, non crediamo alla storia del furto, è una presa in giro. I nostri figli sono in classe con sciarpe e cappotti addosso, molto bimbi hanno contratto l’influenza, le aule sono gelate, non è possibile andare avanti in questo modo, devono trovare immediatamente una soluzione>>.

 

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa