Comuni

Saviano, Rassegna Festival Città di Saviano: in scena la compagnia “‘O Spassatiempo” con “Casa dolce casa “

Saviano, 21 Gennaio – Ennesimo appuntamento della stagione teatrale: in scena la compagnia, proveniente da Tufino, con “Casa dolce casa “ di Antonio Cicerone per la regia di Franco Tortora. Consenso di pubblico per l’evento. Si tratta di una commedia, inserita nell’ambito della Rassegna Festival Città di Saviano.

L’iniziativa culturale si deve al Comune di Saviano, Assessorato alla Cultura – Sport- Turismo – Teatro in collaborazione con l’Auditorium Teatro Saviano. La Rassegna è dedicata a Carmine Mensorio, un personaggio di rilievo, di origine savianese, della politica di alcuni anni fa. In platea, la presenza del Sindaco di Saviano, Carmine Sommese.

Prima dello spettacolo vi è stato un momento di presentazione da parte dello stesso Sindaco; Afferma il regista in un comunicato: ““ Casa, dolce casa” è una commedia che ha un solo obiettivo: far ridere un po’ alle spalle della famiglia Castagnella, sfruttando un tema caro ai napoletani e utilizzato anche da grandi autori come Eduardo: ‘O Munaciello, quello spiritello napoletano che può essere tanto benevolo quando ti prende in simpatia quando tremendamente angosciante quando non ti sopporta! È proprio da esseri come questi che la vita della famiglia Castagnella è stravolta in un crescendo di emozioni e un finale inaspettato attendono l’ignaro spettatore”.

La commedia, con questa premessa ben introduce una commedia riflessiva, surreale; al centro è la famiglia con tutti i suoi attimi quotidiani. Un padre di famiglia, interpretato dallo stesso Franco Tortora di nome Ciro; ha una figlia, ruolo affidato a  Chiara Silvestre e, per una serie di motivi, un immancabile, conflitto familiare. È Ciro il coprotagonista del racconto scenico insieme alla moglie Adele con la quale ha diverbi e mostra una comica gelosia. Una morale che traspare dalla narrazione fatta di vissuto quotidiano! La scena si apre con del fumo anomalo generato da un fornello acceso e dalla cottura eccessiva dei cibi. Non è l’unica volta che capita! La famiglia è intenta a scacciare, in qualche modo il fumo invasivo con qualsiasi mezzo.

È  il classico diverbio tra marito e moglie a manifestarsi: subito subentra una comicità legata alla coppia. La famiglia al completo è composta anche dal nonno: si presenta spesso, sempre, in tenuta da notte, in abiti intimi con tanto di cappello da bersagliere; non è più lucido mentalmente. Sostiene la scena spesso insieme alla figlia una zia rimasta zitella! un giallo esoterico se si prende in considerazione il finale surreale! Nell’epilogo fantasmi irrompono in scena; in un clima misterioso, attori indossano una maschera bianca e vestito dello stesso colore.  La casa, di certo, è popolata da fantasmi che spesso si sono manifestati quasi linciando gli abitati della casa e i loro ospiti. Completano il quadro degli attori: Antonietta Rimoli, Mimì Manganiello nel ruolo del nonno, Antonella Napolitano che ha interpretato la zia Deborah, Domenico Ercolino, Francesco Milo, Anna Menna, Carmela De Rosa, Maria Grazia Russo, Alfonso “Fox” Marsella e infine Vladimir Mirabile.

 

Antonio Romano

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa