Comuni

Sant’Antimo, scandalo Sagra della Noce. Chiariello(CDX):”Grave abuso d’ufficio su Sagra della Noce? Andremo fino in fondo”

loading...

Sant’Antimo, 14 Ottobre – “Il 12 ottobre abbiamo chiesto agli uffici comunali la documentazione dell’affidamento della Sagra delle Noci. Ci hanno risposto che non c’era nessuna richiesta di chicchessia e che nessuna associazione ente o altro aveva presentato istanza di autorizzazioni o altro. Strano, visto che l’evento era stato annunciato e propagandato da giorni e giorni sui social dalla Pro Loco guidata dalla nuora del sindaco (non mi va più di essere cortese definendola in senso lato consanguinea viste le offese gratuite personali sui social) .

E infatti, sempre il 12 ottobre stesso, immediatamente dopo la nostra richiesta (abbiamo ovviamente tutti i numeri di protocollo che sono rigorosamente in sequenza!),  arriva la richiesta ufficiale per l’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico della stessa Pro Loco. Poi, alla velocità della luce, anche  la concessione ‘esentasse’ del sindaco-suocero. Tutto nello stesso giorno, tutto in pochissimi minuti”. Lo afferma il Consigliere Comunale Coordinatore dell’Opposizione di Centrodestra del Comune di Sant’Antimo, Corrado Chiariello, rinviando alle procedure di autorizzazione e sovvenzione della locale Sagra  delle Noci.

“Abbiamo denunciato tutto sui media e, giusto il tempo di visionare gli atti ufficiali della sagra immaginiamo di doverlo fare anche alle autorità competenti”, prosegue Chiariello.

 “Soprattutto in ragione dello stretto legame di parentela con la responsabile della Pro Loco affidataria dell’evento – aggiunge – il Sindaco pasticcione avrebbe dovuto  prestare la massima attenzione a non commettere errori. Invece, nonostante una sua vecchia delibera che imponeva il versamento dell’imposta per l’occupazione dei suoli da parte degli organizzatori di eventi, si è adoperato senza alcun timore di violare le leggi dapprima per sistemare le carte e poi, ma aspettiamo tutta la documentazione, per aggirare le norme, per coprire le malefatte”.

Naturalmente lungi da noi l’idea che quanto messo in piedi dalla famiglia russo sia stato solo un espediente per evitare il versamento dell’imposta che lo stesso sindaco ha introdotto, anzi ci auguriamo il contrario. Tuttavia andremo fino in fondo”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.