Comuni

Sant’Antimo, Chiariello-Treviglio:”Centro sportivo abbandonato nel degrado, siamo al disastro economico”

loading...
Napoli, 26 febbraio – “Stamani abbiamo compiuto un sopralluogo al centro sportivo di Sant’Antimo e lo abbiamo trovato in condizioni vergognose: quello che era un gioiello è stato letteralmente abbandonato a se stesso e vandalizzato. Sta andando in rovina e l’amministrazione Russo sarà costretta a spendervi un patrimonio per rimetterlo in piedi”. Lo affermano i consiglieri comunali di opposizione di centrodestra del Comune di Sant’Antimi Corrado Chiariello e Innocenzo Treviglio.
Abbiamo un nutrito dossier fotografico che fa letteralmente rabbrividire”, fanno sapere i consiglieri di opposizione. “Non solo, dunque, i cittadini sono stati costretti a rinunciare da tempo al centro sportivo – sottolineano i consiglieri – ma ci troviamo adesso, grazie all’incapacità amministrativa del sindaco Russo, di fronte ad un vero e proprio disastro economico se è vero, come è vero, che oltre ai 10 mila euro per la sedicente sorveglianza ed altre svariate migliaia di euro per interventi urgenti, è stato necessario prevedere una spesa di almeno 500 mila euro per gli ordinari interventi di manutenzione”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.