Politica

Sant’Antimo, scuola. Chiariello:”Qualcuno avverta il primo cittadino che la campagna elettorale è finita da un pezzo”

Napoli, 14 Dicembre – “Stupisce, ma fino a un certo punto visto che non è la prima volta che accade, il tentativo del sindaco di Sant’Antimo, Aurelio Russo, di attribuirsi meriti non suoi: adesso ci prova con i finanziamenti per la riqualificazione dei due plessi scolastici santantimesi Don Milani e Giovanni XXIII, progetti che abbiamo presentato nella scorsa consiliatura, e arriva a farlo persino con i lavori sulla via Appia, appaltati dalla Regione  una decina di anni fa all’Eav ed oggetto, come è noto, di una intensa attività ispettiva e di sollecitazione del gruppo regionale di Forza Italia”. Così, in una nota, Corrado Chiariello, ex vice sindaco e consigliere comunale di opposizione del Comune di Sant’Antimo.

“Mi aspetto che il primo cittadino capisca una buona volta che il tempo della campagna elettorale è finito da un pezzo e che – aggiunge Chiariello – rispetto a quei 9 milioni di euro arrivati per riqualificare le nostre scuole possa portarne ben altri, nell’interesse della nostra città”.

“Ribadisco quanto già sottolineato da Forza Italia: se è capace Russo faccia di più e meglio”, conclude Chiariello.

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa