Comuni

Sant’Anastasia, “Piantiamo il futuro”: ’Istituto Comprensivo “Sant’Anastasia 2” celebra la “Festa dell’Albero”

Sant’Anastasia, 15 Novembre – La “Festa dell’albero” è una delle più antiche cerimonie nate in ambito forestale e rappresenta la celebrazione che meglio dimostra come il culto e il rispetto dell’albero affermino il progresso civile, sociale, ecologico ed economico di un popolo.

In Italia la prima “Festa dell’albero” fu celebrata nel 1898 per iniziativa dallo statista Guido Baccelli, quando ricopriva la carica di Ministro della Pubblica Istruzione. Nel 1923 fu emanata una legge forestale che recita: “È istituita la Festa degli alberi. Essa sarà celebrata ogni anno con lo scopo di infondere nei giovani il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi”.

Nel 1951 si stabiliva che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere il 21 novembre di ogni anno. La celebrazione si è svolta con regolarità ogni anno fino al 1979, successivamente è stata delegata alle Regioni, che hanno provveduto localmente ad organizzare gli eventi celebrativi. La “Festa degli alberi”, oggi, mantiene inalterato il valore delle sue finalità istitutive e rappresenta un importante strumento per creare, in noi e nelle generazioni future, una sana coscienza ecologica.

È con gioia immensa che anche quest’anno l’ lstituto Comprensivo Sant’ Anastasia 2 partecipa a questo appuntamento per richiamare l’attenzione di grandi e piccoli sull’utilità e sulla bellezza degli alberi. L’ Istituto, attraverso il motto “PIANTIAMO IL FUTURO”, vuole porre l’attenzione su un tema strettamente legato all’importanza della tutela degli alberi, ovvero la lotta agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta e che quest’anno, in modo particolare, ha interessato il simbolo, l’emblema della nostra regione: “IL VESUVIO” e il suo meraviglioso parco, portando alla distruzione di migliaia di ettari di boschi e danneggiando anche le attività locali che sopravvivono grazie a questo immenso patrimonio naturalistico.

Questa mattina gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria del plesso “Boschetto” hanno celebrato la prima giornata della Festa dell’Albero, manifestazione che si ripeterà anche il 16 nel plesso “S. Caterina” e il 17 nel plesso “Elsa Morante”. Gli alunni metteranno a dimora nuovi alberi nei tre plessi scolastici per compensare la perdita di boschi e foreste a causa degli incendi, coinvolgendo bambini, ragazzi, genitori, nonni. La Preside dell’Istituto Comprensivo, Maddalena De Masi, ha trasmesso l’idea di una scuola come bene comune, che pertanto va preservata e vissuta.

La risposta delle famiglie è stata spontanea e molto chiara: questa mattina i genitori hanno accompagnato i bambini, partecipando con commossa dedizione alla splendida iniziativa. Dimostrazione lampante, è proprio il caso di dirlo, che chi semina, sicuramente raccoglie! Se ognuno di noi avesse la capacità di comprendere che l’ulivo, oggi simbolicamente messo a dimora dai bambini, è l’ulivo di tutti, avremmo, senza dubbio, la consapevolezza di una coscienza ecologica più matura, riempiendoci così con tale esempio di quel profondo e religioso rispetto e senso di responsabilità che si deve a “madre natura”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.