Comuni

Sant’Anastasia, Petizione riapertura Pronto soccorso Apicella

Sant’Anastasia, 17 Marzo – L’Associazione Love For Sant’Anastasia scende in piazza Sant’Sant’Antonio per la raccolta firme della petizione dal titolo: “Riaprite il Pronto Soccorso Apicella”, avviata a seguito dell’omonimo convegno lo scorso 10 marzo.  L’intenzione dell’associazione è quella di dare voce al territorio.

Al borgo antico “Sant’Antonio”, dalle 10 alle 13 della domenica della giornata dedicata alla Festa dei papà, i volontari saranno presenti con uno stand per raccogliere le firme di chi vuole un ospedale più funzionale per il territorio e la speranza che un giorno possa essere potenziato con il ritorno di un pronto soccorso, anche se il Piano Sanità al momento non lo contempla. L’associazione nella stessa mattinata, promuove la seconda edizione i “profumi di Primavera”, con la vendita di dolci cestini e caramelle in fiore, il cui ricavato andrà devoluto in solidarietà. 

Far crescere la struttura pubblica potenziando il PSAUT (Servizio Assistenza-Urgenza Territoriale Potenziato), per rispondere con maggior sicurezza strutturale e scientifica ai bisogni di salute del territorio, poiché avere un operatore di primo intervento, e poi un pronto soccorso, che nel caso dell’Apicella, può solo giovare ai fruitori dei numerosi territori limitrofi.

La  volontà  dell’associazione è quella di riaccendere un confronto che evidenzi la necessità di restituire e potenziare alla comunità una struttura come l’ospedale Apicella, è ciò creando una rete con le numerose parti sociali al fine di concretizzare le esigenze del territorio. Le attività dell’associazione sono tese a far si che quanto fatto fino ad ora non si riduca ad una mera passerella di politici, ma che sia stato un momento che abbia aperto altri canali, in cui sia la politica, seguendo il suo corso naturale, a dare soluzioni concrete alla gente e ai territori, tant’è che si attende che il sindaco di Pollena, Francesco Pinto, e il sindaco di Sant’Anastasia, Lello Abete, possano al più presto dare conferma della costituzione di un tavolo di lavoro ad oc, con l’istituzione della  conferenza dei sindaci.

Essendo emerso dalle discussioni, avvenute anche lo scorso venerdì, che i territori interessati non possono attendere l’apertura dell’ospedale del Mare, è scattato l’impegno a portare avanti la battaglia per potenziare l’Apicella, con un cammino politico-amministrativo che passa per il coinvolgimento dei sindaci ed un tavolo di lavoro.

Ecco il perché della petizione “Riaprite il Pronto Soccorso Apicella”, che avrà visibilità e richiesta di adesioni attraverso l’associazione “Love For Sant’Anastasia”, in diverse occasioni che saranno comunicate di volta in volta cominciando dal borgo antico.  “Siamo fiduciosi – dice il presidente Mimmo De Simone – e abbiamo tutte le intenzioni di non fermarci. E’ una lotta sociale che vuole servire a svegliare le coscienze di noi tutti e la volontà di far si che il nostro territorio non sia abbandonato. L’associazionismo è anche speranza, e noi ne abbiamo”


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa