Comuni

Salerno, Visita al Centro Documentale dell’Esercito Italiano della reliquia di San Matteo

loading...

Salerno 28 Ottobre – Lunedì 30 Ottobre 2017, alle ore 10:00, presso il Centro Documentale dell’Esercito Italiano di Salerno, l’arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, mons. Luigi Moretti, presiederà un momento di preghiera esponendo alla venerazione del personale militare e civile la reliquia del braccio di San Matteo, apostolo ed evangelista, patrono della città di Salerno.

Parteciperanno all’evento il capo centro documentale, Colonnello Francesco Saverio Barbella, il cappellano militare capo, don Claudio Mancusi, il parroco del duomo, don Michele Pecoraro, oltre ai familiari dei dipendenti del ministero della difesa in servizio presso l’ente militare. Il legame tra il Centro Documentale che è l’erede diretto del Distretto Militare (39°), istituito nel dicembre del 1870, nella città di Salerno è radicato nel tempo tanto che, nello stemma araldico dell’allora Distretto Militare, era riportata la figura del santo patrono.

Il presule terrà una riflessione evidenziando il valore del servizio prestato a favore della comunità civile dagli appartenenti del centro. La cerimonia che rappresenta un forte momento di aggregazione umana e spirituale rinsalda ulteriormente i rapporti istituzionali sul territorio.

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.