Attualita'

Ruvindra, dallo Sri Lanka alla “De Curtis” di Palma: a scuola di integrazione

loading...

Palma Campania, 24 Novembre – Ruvindra Sathsarani è una giovane studentessa dello Sri Lanka e frequenta l’università Sri Jayewardenepura. Tra qualche giorno, dopo sei settimane di permanenza a Palma Campania, concluderà il suo ruolo di volontaria presso l’Istituto Comprensivo “De Curtis”, un’opportunità determinata grazie al progetto “EduChange”.

Si tratta di un’iniziativa partita a metà ottobre grazie al Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) 2017/18, mediante il quale la scuola cittadina, guidata dal dirigente scolastico Annamaria Franzoni, ha stipulato – fin dallo scorso anno didattico – una convenzione con l’associazione AIESEC Italia, articolazione territoriale di Napoli presso l’Università Parthenope. L’ateneo, ogni anno, seleziona i volontari provenienti da Paesi esteri, destinandoli in varie strutture scolastiche dell’area metropolitana. A Ruvindra è toccato l’istituto comprensivo “De Curtis” di Palma Campania, nel quale ha svolto la sua attività nelle classi prime, seconde e terze delle Medie, al plesso centrale di via Municipio.

Insieme ad un docente, che ne ha coordinato le attività, la giovane studentessa asiatica ha organizzato lezioni su “Global Goal 10”, obiettivi di Sviluppo Sostenibile, che hanno lo scopo di ridurre le disuguaglianze. L’insegnamento non convenzionale, attraverso discussioni e workshop in lingua inglese, ha riscosso un buon successo tra i discenti, con buona affermazione anche tra le stesse famiglie degli alunni. Gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile, promossi dall’ONU per promuovere il rispetto di altre culture e la riflessione sulla diversità come un arricchimento attraverso la loro conoscenza è in piena fase operativa nella scuola “De Curtis”, che già accoglie un grande numero di alunni stranieri, provenienti dal Bangladesh.

A Ruvindra, durante la sua permanenza in città, è stato assicurato vitto e alloggio, come da convenzione, per la realizzazione e la buona riuscita del progetto. La dirigente scolastica, dottoressa Annamaria Franzoni, che ha ereditato il progetto, lo ha accolto con vivo interesse, ritenendolo una «occasione didatticamente concreta per aprire le frontiere mentali dei nostri ragazzi. Ci auguriamo nuove forme di iniziative simili, foriere dei valori imprescindibili di una educazione partecipativa globale».

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.